Feb 202011
 

castello-di-cusago-anni-60Il castello é quello di Cusago, preso come simbolo dagli organizzatori della mezza omonima, che si é corsa oggi tra Vittuone, Cisliano e – appunto – Cusago. Le premesse non erano assolutamente delle migliori: reduce da una devastante influenza gastro-intestinale e con la simpatica compagnia di un risentimento al bicipite femorale da una settimana, mi ero riproposto di prendere questa gara con estrema calma e di usarla come allenamento per la maratona di Roma, stando molto attento a non farmi male in modo da poter fare il lungo in programma settimana prossima. E invece….

E invece è capitato ancor una volta che le gambe hanno avuto la meglio sul cervello. Così – forse esaltato dal pettorale da top-runner: mi hanno dato il n. 8!! – mi ritrovo a fianco di Luigi (amico di RunningForum) e partiamo a palla tenendo una media sotto i 5’/Km. Ogni tanto ci diciamo che siamo due incoscienti a tenere questa andatura, ma non rallentiamo. Il passaggio ai 10Km é a 49’20”, di poco sopra il mio personale sui 10000: pura follia! Arrivati a questo punto ci diciamo che visto che siamo in ballo tanto vale ballare e continuiamo a quel ritmo, almeno finché ce n’é. E a quanto pare ce n’é, visto che la media rimane sotto ai 5′ fino al 16Km. A quel punto però il mio compagno d’avventura comincia ad avere qualche problemino e accenna a rallentare. All’inizio lo incito, cercando di non far calare il ritmo visto che sarebbe un peccato sprecare quanto fatto fino a quel punto; quando però capisco che è vicino alla crisi, rallento un po’ cercando di ‘tirarlo’ comunque verso il suo PB. Alla fine arriveremo affiancati con un bel personale per entrambi: 1h47’12”

Bella gara, piattissima, ben organizzata e con la piacevole sorpresa di un pacco gara con maglia tecnica. Niente male per 15€. Unico appunto: la mancanza della rilevazione cronometrica intermedia. Peccato solo per la pioggia che ci ha accompagnati per 3/4 di gara. Viste le premesse, sono contentissimo di come é andata. Felicitá raddoppiata dall’aver aiutato un amico fare il suo PB e rafforzata dalla consapevolezza di avere ancora del margine.

E ora guardo a Roma con maggiore ottimismo !!

Comments

  1. orzowei says:

    bene bene, bella gara….ma non eri già su 1h e 47′ ??

  2. Foia says:

    Grazie Orzo 🙂
    No, il precedente personale era di 1.48.01

  3. Rocha says:

    Secondo me, vista la resistenza che già possiedi sulle lunghe distanze (leggi 42k), inserendo gli opportuni allenamenti per velocizzarti puoi ambire a tempi di gran lunga inferiori al tuo attuale pb nella mezza.

    1. Foia says:

      Di gran lunga non lo so, ma credo che ci sia ancora del margine.
      Anche perché non ho mai fatto preparazione specifica per la mezza: le ho sempre corse un po’ come capita, o come allenamenti alla 42km

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi