Feb 202011
 

castello-di-cusago-anni-60Il castello é quello di Cusago, preso come simbolo dagli organizzatori della mezza omonima, che si é corsa oggi tra Vittuone, Cisliano e – appunto – Cusago. Le premesse non erano assolutamente delle migliori: reduce da una devastante influenza gastro-intestinale e con la simpatica compagnia di un risentimento al bicipite femorale da una settimana, mi ero riproposto di prendere questa gara con estrema calma e di usarla come allenamento per la maratona di Roma, stando molto attento a non farmi male in modo da poter fare il lungo in programma settimana prossima. E invece….

E invece è capitato ancor una volta che le gambe hanno avuto la meglio sul cervello. Così – forse esaltato dal pettorale da top-runner: mi hanno dato il n. 8!! – mi ritrovo a fianco di Luigi (amico di RunningForum) e partiamo a palla tenendo una media sotto i 5’/Km. Ogni tanto ci diciamo che siamo due incoscienti a tenere questa andatura, ma non rallentiamo. Il passaggio ai 10Km é a 49’20”, di poco sopra il mio personale sui 10000: pura follia! Arrivati a questo punto ci diciamo che visto che siamo in ballo tanto vale ballare e continuiamo a quel ritmo, almeno finché ce n’é. E a quanto pare ce n’é, visto che la media rimane sotto ai 5′ fino al 16Km. A quel punto però il mio compagno d’avventura comincia ad avere qualche problemino e accenna a rallentare. All’inizio lo incito, cercando di non far calare il ritmo visto che sarebbe un peccato sprecare quanto fatto fino a quel punto; quando però capisco che è vicino alla crisi, rallento un po’ cercando di ‘tirarlo’ comunque verso il suo PB. Alla fine arriveremo affiancati con un bel personale per entrambi: 1h47’12”

Bella gara, piattissima, ben organizzata e con la piacevole sorpresa di un pacco gara con maglia tecnica. Niente male per 15€. Unico appunto: la mancanza della rilevazione cronometrica intermedia. Peccato solo per la pioggia che ci ha accompagnati per 3/4 di gara. Viste le premesse, sono contentissimo di come é andata. Felicitá raddoppiata dall’aver aiutato un amico fare il suo PB e rafforzata dalla consapevolezza di avere ancora del margine.

E ora guardo a Roma con maggiore ottimismo !!

  4 Responses to “Ma che bel castello”

  1. bene bene, bella gara….ma non eri già su 1h e 47′ ??

  2. Grazie Orzo 🙂
    No, il precedente personale era di 1.48.01

  3. Secondo me, vista la resistenza che già possiedi sulle lunghe distanze (leggi 42k), inserendo gli opportuni allenamenti per velocizzarti puoi ambire a tempi di gran lunga inferiori al tuo attuale pb nella mezza.

    • Di gran lunga non lo so, ma credo che ci sia ancora del margine.
      Anche perché non ho mai fatto preparazione specifica per la mezza: le ho sempre corse un po’ come capita, o come allenamenti alla 42km

Sorry, the comment form is closed at this time.