May 312011
 

StrangeloveDi solito per approvare i bombardamenti serve una risoluzione ONU. Per me invece è bastata l’impegnativa del medico.

Questa mattina infatti ho subìto il famigerato bombardamento (in termini tecnici “Litotrissia extracorporea ad onde d’urto”) finalizzato alla distruzione del mio calcolo renale.

La simpatica procedura è durata circa 20 minuti durante i quali il medico ha sparato 3000 onde d’urto all’indirizzo del sassolino annidato nel mio rene destro, divertendosi un sacco (io invece un po’ meno). Non lo scrivo pensando che l’urologo fosse un sadico, ma in seguito ad una sorprendente scoperta. Ad un certo punto ha girato il monitor dell’ecografo in mio favore in modo che mi rendessi conto di come i movimenti legati alla mia respirazione influissero sulla precisione del trattamento (insomma, un modo convincente per dire “stattene fermo!”)

E in quel preciso momento ho avuto la rivelazione: questo dottore ogni giorno gioca ad Asteroids e lo pagano pure per farlo.
insomma: il lavoro dei miei sogni!!!

Prima della dimissione, gli ho chiesto se in questi giorni servisse avere precauzioni particolari per quanto riguarda l’attività sportiva, e lui mi ha risposto “No, anzi: del movimento le fa bene perché aiuta l’espulsione dei frammenti“. Visto che non credevo alle mie orecchie, gli ho chiesto in modo più specifico se stasera potevo andare a correre e lui “Se se la sente, non vedo problemi“.

Volevo quasi abbracciarlo…

Comments

  1. sharky says:

    Ed inoltre adesso correrai più leggero….

  2. Rocha says:

    Tutto a posto quindi ? L’importante è che il trattamento abbia avuto esito positivo, se poi la corsa ti è stata addirittura consigliata meglio ancora !

  3. Foia says:

    Ho cantato vittoria troppo presto!
    Dopo una tranquilla giornata di lavoro, Mercoledì sera è arrivata una bella colica che mi ha costretto a passare la notte al Pronto Soccorso…
    Ora va un po’ meglio, ma solo grazie alle overdose di Voltaren

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi