Jun 192011
 

Bollito-Misto[bol-lì-to] – part. pass. di bollìre

1 agg. Di liquido che ha raggiunto il punto di ebollizione o di cibo cotto in acqua bollente: carne bollita; pesce b.
2 s.m. Vivanda, spec. di carne bovina, che è stata cotta in acqua o altro liquido bollente: un piatto di b.

Nel dizionario manca una terza definizione, che è quella corrispondente alla mia condizione durante e dopo il lungo di oggi pomeriggio. In realtà, sulla carta non è andata male: volevo fare 25Km di fondo lento, e 25Km di fondo lento sono stati, non un centimetro più, non un centimetro meno. Anche il passo medio (6’14” al Km) è stato in linea con le aspettative. Tuttavia, quello che i freddi numeri non dicono è la fatica (a tratti la sofferenza) che ho patito dal quindicesimo Km in poi. Fatica che mi ha costretto a numerosi rallentamenti, non sempre dovuti alle doverose pause per bere e per bagnarmi, ma semplicemente dettati dalla stanchezza. Alla fine dell’allenamento ero più sfinito che alla fine di alcune maratone e ci ho messo un paio d’ore a riprendermi del tutto.

Potrei nascondermi dietro due alibi: il gran caldo (29°) con percorso quasi totalmente al sole, e il mio ciclo sonno-veglia sconvolto dal turno di ieri notte. Ma questi alibi non sono sufficienti a cancellare il mio disappunto per una condizione troppo lontana da quella che dovrebbe portarmi a correre (e NON a camminare) la maratona di Hokkaido il 28 Agosto.

Se proprio devo cercare il lato positivo di questa uscita, ne trovo tre: 1) la soluzione lenti a contatto + occhiali da sole promossa a pieni voti sul lungo 2) promozione anche per le Asics GT-2160 che escono ufficialmente dalla fase di rodaggio 3) la cosa più importante: il fatto che psicologicamente non ho mollato nonostante la giornata difficile.

Mancano 10 settimane alla prossima maratona: è ora di darci dentro con gli allenamenti !!!

Comments

  1. grid says:

    Ce la fai, ce la fai …
    TRE aspetti positivi contro UNO solo negativo, questo dicono i freddi numeri.
    Anch’io ieri ho sputato sangue per fare 21k. Non so perche’, forse una congiunzione astrale … l’importante e’ assecondare la natura, ma tenere duro.
    Sempre.

    1. Foia says:

      Grazie Carlo 😉
      Non per fare il pessimista (non è nel mio carattere) ma l’unico lato negativo è bello pesante sul piatto della bilancia. Comunque hai ragione: non mollare MAI !!!

  2. orzowei says:

    mmmmh….bono il bollito….:-P

  3. zanger says:

    Dai, c’e’ tempo fino al Kamikaze-time… Probabilmente il caldo…
    Go Foia, GO!

  4. Rocha says:

    Caldo e stanchezza incidono notevolmente, fossi in te starei abbastanza tranquillo … vedrai che in Giappone sarai al top !

    1. Foia says:

      Pensa che la ‘fiacca’ mi è rimasta addosso per tutto il lunedì successivo…
      Ieri però ho reagito con una bella seduta di ripetute 5×800 e oggi mi sento alla grande 🙂

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi