Jan 292012
 

SanGaudenzioEcco a voi la dimostrazione che un rapporto di causa-effetto a volte può essere invertito:

Gennaio 2011: a causa di una bronchite ho dovuto rinunciare alla mezza di San Gaudenzio (alla quale ero già iscritto)
Gennaio 2012: a causa della mezza di San Gaudenzio mi sono preso una bronchite.

Non è andata proprio così ma le premesse c’erano tutte. Infatti oggi a Novara si è corso in condizioni meteo non proprio ideali, sotto una nevicata insistente ed un vento gelido e teso che ha soffiato in senso contrario per tutta la seconda metà della gara, facendo abbassare la temperatura percepita di alcuni gradi sotto lo zero. Come se non bastasse, gli organizzatori hanno tentato di darmi il colpo di grazia tramite l’acqua gelida delle docce gentilmente messe a disposizione nel palazzetto dello sport “Stefano Dal Lago”: neanche durante il servizio militare ho provato l’ebbrezza di lavarmi con temperature simili. Insomma, a dispetto del santo al quale la gara è dedicata, c’è stato poco di… gaudente in questa mezza. Ma sono sopravvissuto.

E quello che più conta è che sono riuscito a terminarla senza problemi. Era la mia prima gara ufficiale dopo l’infortunio, e alla vigilia ero un po’ preoccupato di come si sarebbe comportato il ginocchio sinistro. A darmi pensiero non era tanto la distanza (domenica scorsa ho brillantemente superato un test sui 25Km in allenamento) ma piuttosto le sollecitazioni di una competizione, anche se condotta a ritmo relativamente tranquillo.

O meglio: nelle intenzioni il ritmo doveva essere tranquillo ma non lo è stato poi tanto. Consapevole dei rischi e della mia scarsa condizione mi ero dato l’obiettivo di concludere in 1h50’, un ritmo allenante in ottica maratona ma senza esagerare. E invece, complice il freddo e la compagnia dell’amico Daniele, mi sono ritrovato ad inanellare una serie di parziali attorno ai 4’50”  che mi hanno portato al passaggio dei 10Km in 48’50”: decisamente troppo brillante per essere definito un passo tranquillo secondo i miei parametri. Dopo il ristoro decido quindi di rallentare e lascio andare Daniele. Nonostante questa decisione, molto probabilmente avrei rallentato comunque, un po’ a causa della mia condizione ancora insufficiente, e un po’ per il forte vento contrario che ha caratterizzato la seconda metà del percorso. Ed è così che – complici un paio di pause al passo non pianificate – il ritmo dei secondi 10Km si è abbassato di circa 25”/Km portandomi al traguardo in 1h47’21”. Niente male per una gara “di allenamento” che si è conclusa con la mia quarta prestazione di sempre su questa distanza.

Prestazione a parte, gara molto ben organizzata sotto tutti gli aspetti. Uniche note negative: la temperatura delle docce (per favore, pensate anche a chi arriva tardi e non solo ai top runner!)  il percorso piuttosto monotono (e che vi costava fare un passaggio in centro a Novara…) ed il pubblico praticamente assente. Per il resto, tutto positivo a partire dalla logistica nel palazzetto dello sport, fino ai massaggi gratuiti e all’eccellente risotto al gorgonzola preparato dagli alpini, passando per il generoso pacco-gara.

E per concludere una bella mattinata di sport, pranzo con gli amici di Running Forum per celebrare la nostra gara e l’impresa di Sarah che si è classificata quarta donna assoluta. Grandissima!

E ora appuntamento a Vittuone!

Comments

  1. franchino says:

    Non l’ho mai corsa questa mezza nonostante sia la mia distanza preferita però ho sempre sentito ‘lodarla’ per il… freddo 😀
    Per le docce purtroppo come puoi ben immaginare non è responsabilità degli organizzatori ma degli impianti sportivi in cui sono ubicate… A volte è quasi meglio non farla che farla ghiacciata, due salviettine e di corsa a casa al caldo!
    Complimenti per il tempo, dato il freddo che sicuramente rallenta vuo dire che la preparazione prosegue bene e in modo redditizio.
    Buona continuazione!

    1. Foia says:

      Grazie Franchino 🙂
      Sul fatto che il freddo rallenti, non sarei così sicuro: la voglia di finirla e tornare velocemente al calduccio mi ha sicuramente dato una mano per arrivare al traguardo più in fretta possibile !!!

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi