Feb 192012
 

Castle-in-CloudsAnche quest’anno la mia preparazione per la maratona primaverile di inizio stagione ha incluso la Mezza del Castello a Vittuone. L’anno scorso ne era uscito un record personale inaspettato, ma oggi non era davvero il caso di fare… castelli in aria, appunto. Le condizioni “esogene” ci sarebbero pure state: temperatura di sei gradi (che confrontata al gelo di tre settimane fa a Novara è sembrata quasi primaverile), niente vento ne’ pioggia, e il solito percorso piatto e senza troppe curve. Quello che mancava invece era la mia di condizione, ancora in fase di ricostruzione dopo lo stop prolungato di fine 2011. E così sono partito col mio amico Mauro (anche lui partecipante in ottica maratona, ma con una decina di Km aggiunti alla gara in modo da fare bel un lungo) tenendo un passo attorno ai 5’10”. Alla fine ho chiuso con un tempo (1h47’37) quasi identico a quello di Novara, ma con la differenza che oggi sono riuscito a tenere un passo costante. Non mi posso lamentare soprattutto se penso che si tratta del mio quinto tempo di sempre su questa distanza, e che un anno fa questo sarebbe stato il mio record personale.

Una bella sorpresa è venuta dal cardiofrequenzimetero: non lo usavo da parecchio tempo – soprattutto in gara – ma oggi ho deciso di metterlo. Alla fine, la frequenza media è rimasta a livelli piuttosto contenuti per i miei standard (153bpm) e comunque la più bassa mai tenuta durante una mezza maratona. Se a questo si aggiunge che il picco massimo è stato di 166bpm raggiunto in occasione della salita finale, mi posso ritenere soddisfatto dal punto di vista del fondo.

HR-Vittuone

Per quanto riguarda la gara, confermo il giudizio positivo dell’anno scorso (a parte il deposito borse un po’ caotico) ma sono rimasto deluso dal pacco gara: è sempre pur vero che non si corre per il riconoscimento, ma un misero gilet catarifrangente del probabile valore di 60 cents potevano anche evitarselo.

E ora mi aspettano i lunghi…

Comments

  1. Rocha says:

    Mi sembra di percepire che tu stia bene e che i problemi fisici siano ormai dimenticati; alla maratona mancano ancora diverse settimane, vedrai che ci arrivi in formissima !

    1. Foia says:

      Proprio dimenticati direi di no…. mi sento ancora parecchio condizionato dalla paura di farmi male.
      Tu piuttosto, vai alla grande: complimenti per Verona!!!

  2. insane says:

    Io direi anche che si può,come accade da qualche parte,inserire la taglia della maglia,gilet ecc. messa nel pacco gara ed evitare le solite file per ritrovarsi con una S o una XXL..

    1. Foia says:

      Il problema non é tanto la misura, quanto la qualità del capo davvero di bassissimo livello 🙁

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi