Feb 242012
 

pesiSono piuttosto freddoloso, e d’inverno una delle parti del corpo che mi hanno sempre fatto soffrire da questo punto di vista sono i piedi. La maggior parte delle scarpe da running (e in particolare le Asics) infatti é molto leggera e traspirante, al punto da far percepire nettamente la temperatura dell’aria; per non parlare di come si inzuppano se piove o nevica. Così quando un anno fa ho scoperto (per caso) che le Pearl Izumi erano particolarmente calde, le ho immediatamente adottate come scarpa invernale. Hanno un solo difetto: sono piuttosto rigide e pesanti, ma ci si abitua.

Con il rialzo delle temperature, stasera sono uscito con le Asics GT2160 e…. mi sembrava di volare. Anche il Garmin ha confermato che non si é trattato solo di un’impressione: durante le ripetute ho fatto tratti a 4’15″/Km, una velocità per me solitamente proibitiva. Allora mi sono chiesto: ma é possibile che qualche grammo possa giustificare tale differenza di velocità? Ma poi… di quanti grammi parliamo, in realtà?

Ed é così che mi sono tolto lo sfizio di pesare le scarpe da running che ho trovato nella scarpiera. Ecco i risultati, in ordine di peso decrescente:

Marca Modello Peso (g)
Pearl Izumi Syncro Float III 450
Pearl Izumi Syncro Guide 2 408
Asics GT2160 352
Asics Kayano 17 350
Brooks Adrenaline GTS09 335
Brooks Adrenaline GRS08 330

 

Se bastano 100g (la differenza tra le Syncro Float III e le GT2160) a velocizzare così tanto, mi chiedo se non valga la pena di azzardare e provare un modello più leggero. Magari anche non di tipo A4, da usare solo in gara e su distanze non superiori alla mezza maratona.

Ci devo pensare….

Comments

  1. franchino says:

    Ma tra le PI e le Asics non sono 100 i grammi di differenza. Comunque oltre al peso fa tanto anche la struttura e l’impostazione della scarpa, cosa che per assurdo a parità di peso ti fa sentire un modello più veloce di un altro. Buone corse, dai che inizia a scaldare!

    1. Foia says:

      Si, hai ragione sono 100. Ora correggo il post.
      Buone corse anche a te Franchino 😉

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi