Apr 052012
 

sometimes-they-come-backTra pochi giorni finalmente tornerò a correre una maratona.

Sono passati ormai 6 mesi da quel lontano 9 Ottobre che mi vide tagliare il traguardo di Malcesine con un inaspettato quanto entusiasmante Personal Best. Pochi giorni dopo quel magico momento, arrivò l’infortunio al ginocchio che mi avrebbe tenuto lontano dalle strade per quasi due mesi. Durante la lenta e faticosa fase di riabilitazione, l’obiettivo che ha accompagnato i miei sforzi era molto chiaro: tornare a correre una maratona.

La scelta è caduta sulla Milano City Marathon anche se questo contravviene alla mia ‘regola’ di non correre due volte la stessa maratona. I motivi della scelta sono stati fondamentalmente due: prima di tutto quest’anno in corrispondenza della MCM ci sarà il blocco totale del traffico, la qual cosa rimuove uno dei pochi difetti di questa gara e la rende sostanzialmente diversa dalla ‘solita’ MCM. E poi, visto che segnerà il mio rientro sui 42.195 metri dopo l’infortunio, mi sembrava bello e altamente simbolico ricominciare là dove tutto aveva avuto inizio dell’Aprile di due anni fa.

Certo che in termini di data la scelta del 15 Aprile non è proprio tra le più felici. Infatti, se guardiamo a cosa è successo quel giorno nella storia, troviamo una serie di sciagure:

  • 2010 – L’eruzione del vulcano Eyjafjallajökull, provoca una nube di ceneri che copre buona parte della superficie europea, provocando disagi alla navigazione aerea e la chiusura di tutti gli aeroporti di 16 paesi
  • 2002 – In una sciagura aerea nei pressi di Pusan (Corea del Sud) periscono 122 vittime
  • 1989 – A Sheffield (GB) 96 persone muoiono schiacciate nella calca all’interno dello stadio, in occasione della partita di calcio tra Liverpool e Nottingham Forest
  • 1912 – Il transatlantico Titanic affonda in seguito alla collisione con un iceberg. Le vittime saranno 1517

Ma io – nonostante corra la maratona – ho una mente razionale, e non mi lascio certo influenzare da queste considerazioni scaramantiche. Se proprio devo lasciarmi andare alla cabala, preferisco pensare che la MCM sarà la mia maratona numero 9, e che – come la nona di L.V. Beethoven – non potrà che essere un inno alla gioia!

Beethoven

Comments

  1. Rocha says:

    La scelta di Milano è perfetta per un nuovo tentativo di PB, se la temperatura rimane fresca come in questi giorni avrai buone probabilità di agguantare le treoreecinquanta: Ottima l’idea del blocco totale del traffico, era ora !

    1. Foia says:

      Giuro che la scelta di Milano non ha niente a che fare con ambizioni cronometriche.
      Un eventuale PB sarà del tutto casuale e involontario 😉

  2. Ale57 says:

    Mi preparo ad ascoltare la sinfonia.
    In bocca al lupo!

    1. Foia says:

      Speriamo non ci siano troppe stonature….

  3. insane says:

    Spera solo che rimanga un pò il fresco e Milano diventa una maratona veloce,con un percorso piatto e senza problemi di trasferimento.. 😉

    1. Foia says:

      Se la maratona diventa veloce, non è detto che lo diventi anche il sottoscritto 😉

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi