May 062012
 

StraAssago2012A sole due settimane dalla Copenhagen Marathon e con un ginocchio in condizioni precarie, non è proprio il caso di caricare troppo. Quindi – invece di correre la prima edizione della eco-maratona del parco del Ticino come avrei voluto – ho ripiegato sulla StraAssago, molto più tranquilla non-competitiva vicino a casa.

E’ la terza volta che partecipo, e anche stavolta ne ho apprezzato l’atmosfera rilassata, e la buona organizzazione. E’ raro trovare gare non competitive gratuite, con pacco gara e addirittura con medaglia ricordo. Si vede che l’amministrazione comunale di Assago non risente della crisi…

Ho optato per la 16Km (erano disponibili la 3Km e la 10Km) il cui tracciato tocca molti dei miei luoghi di allenamento ed è per il 30% circa su strade sterrate, che in alcuni tratti ho trovato ridotte ad acquitrini a causa delle forti piogge dei giorni scorsi. A causa dell’esiguo numero di partecipanti (soprattutto nella 16Km) una volta stabilizzatosi il passo, si procede a lungo quasi in solitaria con pochissimi sorpassi. Per fortuna verso il Km9 ho fatto conoscenza con Tony, un simpaticissimo sessantenne Irlandese con il quale ho piacevolmente chiacchierato fino all’arrivo.

Dal punto di vista della prestazione, dopo un inizio prudente dovuto a preoccupanti segnali dal ginocchio mi sono assestato attorno ai 5’/Km e ho aumentato l’andatura nel finale, chiudendo con una media di 4’55” senza particolari sofferenze. Direi che posso ritenermi soddisfatto, anche considerando le condizioni del percorso.

Per ora, la meccanica sembra funzionare. Speriamo che regga…

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi