Jun 172012
 

frogOggi ho partecipato alla 38^ edizione della “Sgambada tra i rann” in quel di Quinto de’ Stampi, frazione di Rozzano. Per una gara che può vantare 37 precedenti edizioni, mi sarei aspettato molti più partecipanti, ma alla partenza siamo davvero in pochi. Scoprirò più tardi dove erano finiti gli altri…

Ad indicare la lunga esperienza degli organizzatori ci sono invece altri dettagli logistici: comodo parcheggio recintato vicinissimo alla partenza, ristoro al coperto con beni di conforto anche prima del via, bagni puliti, percorso ben presidiato, segnalazioni chilometriche precise al centimetro. Insomma: nulla da eccepire.

Le uniche pecche di questa giornata non sono imputabili agli organizzatori. La prima è il gran caldo, con 29 gradi alla partenza e non so quanti all’arrivo (ma sicuramente di più). La seconda sono i numerosi moscerini presenti su buona parte del percorso. Meglio tenere la bocca chiusa!

Il percorso – dopo un breve tratto urbano ed un’incursione attraverso il parcheggio del centro commerciale ‘Fiordaliso’ – è per la maggior parte in campagna su strade sterrate e attraverso i campi. Se non fosse per i palazzoni del Grattosoglio che incombono sullo sfondo, sarebbe davvero difficile credere di essere ad un passo da Milano, anzi per alcuni tratti proprio dentro i suoi confini. Dopo il primo bivio tra i tre percorsi, comincio a capire che fine aveva fatto il grosso dei partecipanti: nonostante io fossi nel gruppo di testa, comincio a vedere gente che corre in senso inverso, e quindi già circa al dodicesimo Km. E’ letteralmente impossibile che siano andati così forte e quindi si tratta di gente partita prima del via ufficiale. Molto prima, e… molta gente…. Boh… non capisco proprio perché lo facciano… Forse volevano evitare il caldo partendo prima, ma fa caldo ugualmente. Preferisco non pensare che lo facciano per evitare di pagare i 4€ di iscrizione…

Poco dopo mi rendo conto che il percorso più lungo non è di 18Km come indicato sul volantino, ma che i cartelli ne indicano solo 16. La cosa all’inizio mi infastidisce, ma più avanti sarò quasi contento di questo ‘sconto’, considerato il gran caldo di oggi. All’arrivo, il Garmin ne segnerà ancora meno: 15,3 che ho percorso tenendo una media di 5’20” più che dignitosa considerando il clima e il percorso per buona parte non asfaltato.

Molto soddisfatto di un buon allenamento in compagnia: questa è la quarta non-competitiva consecutiva nelle ultime quattro settimane 😉

Comments

  1. davide1977 says:

    Si capisce che sei un competitivo.
    I tapascioni solitamente non aspettano lo sparo,partono appena arrivati.

    1. Foia says:

      Ma questa non era una di quelle solite con “partenza libera dalle x alle y”
      Gli organizzatori si erano raccomandati di partire tutti puntuali alle 8:30

  2. Rocha says:

    Sono d’accordo, personalmente non concepisco le partenze libere, piuttosto me ne sto a casa, dormo un’ora in più e mi alleno da solo … complimenti per l’ottimo allenamento !

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi