Oct 082012
 

goodnewsSe si esclude il post ‘obbligatorio’ dedicato ai Km di Settembre, è ormai più di un mese che non scrivo sul blog. E durante questo mese, sono successe almeno quattro cose, tutte positive.

La ripresa

C’eravamo lasciati con il Garmin scarico sul comodino e con il morale a pezzi per l’ennesimo infortunio. Dopo alcuni giorni di pensieri funesti, ho deciso di ricaricare il Garmin e tentare l’ennesima ripresa. Sono partito in modo molto cauto (mezz’ora a passo tranquillo) e senza strafare sono gradualmente ritornato a correre un lungo di 25Km senza particolari problemi ne’ al tendine, ne’ al ginocchio. Il fiato è quello che è, ma bisogna accontentarsi.

La resa dei conti

Dopo mesi (anni?) di acciacchi ed infortuni, mi sono finalmente deciso a farmi vedere da uno specialista. Non cercavo un ortopedico qualsiasi, ma qualcuno in grado di determinare se esiste una causa comune ai miei sinistri infortuni e in grado di risolvere il problema in modo permanente. Dopo una breve ricerca, ho preso un appuntamento in un centro specializzato in riabilitazione sportiva

L’impressione generale è stata molto buona. Dopo una visita accurata, il medico ha sentenziato che molto probabilmente i miei malanni sono causati da un problema di appoggio del piede sinistro. Inoltre ha trovato che le mie caviglie (entrambe) hanno troppo gioco sull’asse laterale il che rende tutto l’insieme un po’ instabile. Tenendo anche conto della mia intenzione di correre a Torino, mi ha proposto un percorso composto da otto sedute di fisiokinesiterapia (due alla settimana durante il mese di Ottobre) e mi ha prescritto un esame baropodometrico (statico e dinamico) per analizzare meglio il problema di appoggio e valutare l’opportunità di un plantare. Visto che c’ero ho anche prenotato un test di soglia, dato che non l’ho mai fatto.

Vi racconterò delle sedute e dei progressi in un post apposito.

Cross Training – 1

In Settembre ho riscoperto il remoergometro: superati i 50Km di vogata!

Cross Training – 2

E’ ricominciato il corso di nuoto.  Stessi compagni (qualcuno nuovo), stessa corsia (scarsi) e nuovo istruttore.

Anche se continuo a pensare che l’acqua non è il mio elemento, devo ammettere che in questi mesi la piscina un po’ mi è mancata e che frequento le lezioni quasi volentieri.

Comments

  1. Ale57 says:

    E allora GOOD!!!! E che aspettavi a farti fare una visita accurata? 😉

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi