Jun 022013
 

Cascine Opera 2013Oggi dalle mie parti c’era solo l’imbarazzo della scelta in quanto a tapasciate:

  • Ad Arese, la “In marcia con Don Bosco”
  • La “Avisina” di Bollate
  • La marcia delle cascine ad Opera

Alla fine ho scelto di andare ad Opera, se non altro per la maggior vicinanza rispetto alle altre.

Che dire… manifestazione sostanzialmente uguale all’edizione dell’anno scorso, con gli stessi pregi (atmosfera rilassata, percorso ben presidiato e ristori adeguati) e lo stesso difetto: i problemi di traffico dovuti al gran numero di camminatori che ostacolano chi corre.

Memore dell’esperienza passata, quest’anno ho provato a prevenire il problema chiedendo allo speaker ufficiale di fare un annuncio raccomandando ai partecipanti di tenere la destra. Gentilmente ha fatto l’annuncio, ma non è stato abbastanza esplicito facendolo passare per una semplice richiesta di prudenza nei confronti del traffico stradale. Vista la probabile inefficacia di questo appello, ho allora deciso di mettermi davanti alla partenza nel tentativo di evitare il problema. Purtroppo la cosa ha funzionato solo fino ad un certo punto visto che dopo qualche Km il percorso dei 15Km si ricongiunge con quello dei 5Km, invaso da placide famigliole. Non fraintendetemi: tutti hanno il diritto di partecipare ad una manifestazione del genere al passo che più preferisce, però dovrebbe farlo nel segno del rispetto reciproco. Se decidi di partecipare portandoti il figlio col triciclo, il cane, il passeggino gemellare e la nonna col deambulatore, sei liberissimo di farlo: abbi però l’accortezza di lasciare un po’ di spazio per chi corre invece di schierarti a mo’ di parata occupandola strada in tutta la sua larghezza! E qualcuno ha anche la faccia tosta di scocciarsi se si chiede loro di spostarsi. Bah…

Per quanto riguarda la mia corsa, gara a due facce: per i primi 5Km buone sensazioni e ottimo passo attorno ai 4’50″/Km. Poi ho cominciato ad avere problemi di stomaco (colazione troppo abbondante?) e a soffrire il caldo, al quale non ero più abituato da parecchi mesi. Nei Km finali si è aggiunto anche un forte vento che mi ha fatto venire la tentazione di prendere una scorciatoia e tagliare un paio di Km. Alla fine ho tenuto duro e chiuso i 15Km poco sotto 1h19′.

Al ristoro finale, overdose di crostata!

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi