Aug 292014
 

baldini-traguardoIl 29 Agosto 2004 Stefano Baldini vince l’oro olimpico ad Atene, con il tempo di 2h10’55”

Gara durissima, non solo per il percorso nervoso, ma soprattutto per le condizioni climatiche, con 30° alla partenza.

Il gruppo rimane compatto fino al sedicesimo Km, quando il sudafricano Hendrik Ramaala prende l’iniziativa. Ramaala rimane in testa per 5km, fino a quando viene superato dal brasiliano De Lima che passa primo a metà gara in 66’33”. Il vantaggio di De Lima aumenta fino a 46” al trentesimo Km, facendo segnare lo split da 5km più veloce della gara in 15’30”

intruder-insideIl margine di De Lima sugli inseguitori capeggiati da Baldini comincia a diminuire fino a quando si arriva al colpo di scena del Km37 quando uno spettatore (un irlandese ubriaco vestito in kilt, non nuovo ad imprese simili) fa irruzione sul percorso e cerca di bloccare De Lima spingendolo fuori dal tracciato. Il brasiliano riesce a ripartire con l’aiuto del pubblico, ma verrà preso da Baldini e dall’americano Keflezighi dopo circa 1Km.

E’ difficile dire quanto il disturbatore abbia influito sul risultato della gara: De Lima appariva già in difficoltà al momento dell’aggressione e il suo vantaggio stava diminuendo; molto probabilmente sarebbe stato ripreso comunque. Sicuramente, l’evento ha compromesso la concentrazione ed il ritmo dell’atleta, che per alcuni lunghi attimi ha seriamente temuto per la propria incolumità. Alla fine riuscirà ad arrivare terzo e gli verrà attribuita la medaglia Pierre de Coubertin.

Baldini è tuttora detentore del primato Italiano sulla distanza (2h07’22”) stabilito a Londra nel 2006

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi