Oct 172014
 

pagellaEcco la mia pagella per la Chicago Marathon

Velocità percorso: 4
Sicuramente fa parte delle maratone veloci, dove è possibile tentare il personale. Tuttavia, non è completamente immune da saliscendi (soprattutto ponti e cavalcavia). Probabilmente gli organizzatori che la definiscono “flat course” non hanno mai corso a Berlino o a Milano. Particolarmente sadico lo strappo dopo la penultima curva, a meno di un Km dall’arrivo.

Bellezza percorso: 4
A chi piace il genere ‘cittadino’ questa gara offre viste spettacolari di grattacieli e palazzi moderni, nonché la soddisfazione di correre nelle strade teatro degli epici inseguimenti dei Blues Brothers. Ci sono alcuni tratti un po’ meno eccitanti nei sobborghi di periferia, ma nessun passaggio brutto o deprimente come a volte capita in questo genere di gara. Poco intrattenimento organizzato: ho contato solo tre o quattro band sul percorso.

Pubblico: 5
Semplicemente fantastico! Presente su tutto il percorso (notare che la gara partiva alle 7:30) e capace di un incitamento costante, molto caloroso e vocale. A volte è difficile controllare il proprio ritmo a causa della forza trascinante della folla. Se poi si corre con un segno distintivo (nel mio caso la canotta con la scritta “Italia”) alloca ci si sente chiamati in continuazione con un “effetto dopante” garantito. Pubblico caldo anche dopo l’arrivo, con gente che ti ferma per farti i complimenti anche nei giorni successivi alla gara.

Assistenza: 4
Organizzazione impeccabile con ben 12.000 volontari sul percorso, e nulla lasciato al caso. Per fare un esempio: all’arrivo, un gruppo di volontari mette le mantelline termiche ai finishers, e subito dopo un altro gruppo applica un pezzo di nastro adesivo per tenerle ferme e chiuse sul davanti, in modo da lasciare le mani libere. Non do il massimo dei voti solo a causa della lunga attesa al ritiro borse.

Medaglia: 3
Bella ma non particolarmente originale.

Pacco gara: 3
Piuttosto ‘minimal’ contenente in pratica solo la maglietta tecnica Nike (piuttosto anonima)
[table id=9 /]

Note:
(1) Include l’intrattenimento
(2) Include ristori, WC, spugnaggi, assistenza post-traguardo, etc

  2 Responses to “[Recensione] Chicago Marathon”

  1. Che voglia di correrla… grazie della recensione, Francesco!

Leave a Reply to Andrea Cancel reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)