Nov 162014
 

StrageladaDopo giorni e giorni di pioggia battente e alluvioni diffuse, il meteo ha finalmente concesso una tregua. Quindi non ci sono alibi: stamattina si corre a Casarile. Dopo aver vagato per le campagne sul confine delle province di Milano e Pavia, finalmente raggiungo il punto di ritrovo (potevate mettere almeno un cartello….) mi iscrivo e parto subito per evitare di raffreddarmi. Fa piuttosto fresco, ma c’è un bellissimo sole e – dopo qualche minuto di warm-up – non mi pento di aver scelto svolazzini e maglietta. Mi chiedo piuttosto come facciano a correre molti degli altri partecipanti, imbacuccati come se dovessero affrontare una traversata dell’Antartide: d’accordo che la gara si chiama StraGelada, ma oggi il nome non è del tutto appropriato.

Attorno al quarto Km mi sento chiamare alle spalle: è il mio amico Fabrizio. Torno indietro e mi adeguo al suo passo tranquillo per fare due chiacchiere in compagnia. Intanto mi godo il paesaggio surreale: le piogge intense di questi giorni hanno allagato molti campi, rendendoli risaie fuori stagione. Le strade invece sono pulite. Pure troppo… nel senso che – come spesso accade in queste gare di campagna – mi aspettavo di trovare qualche tratto sterrato e con fondo pesante, e quindi mi ero attrezzato con le Adrenaline ASR-11. Invece il percorso è quasi completamente su asfalto, che non è proprio la superficie ideale per queste scarpe. Per fortuna vado piano, e non sollecito troppo le articolazioni. Nonostante le esortazioni di Fabrizio ad allungare, preferisco rimanere con lui: oggi non ho alcun obiettivo se non quello di divertirmi in compagnia, e completo i 19km ad un passo di assoluta tranquillità.

Per completare questa bella mattina di sport, un ristoro sensazionale che – oltre alle solite cose – includeva Pasta alle olive, risotto e tortellini al burro. Il tutto appena cucinato, caldo e di ottima qualità. A conferma della buona reputazione di questa gara, assolutamente da rifare.

 

  2 Responses to “Stragelada”

  1. Questo sì che è correre e godersela, Francesco!
    Ottima sgambata e… magnata (volutamente alla romana)!

    • Manifestazioni come queste servono proprio a ricordarci che – in fondo – si corre per divertirci!

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)