Feb 092016
 

sunsetChe il 2015 non sia stato il mio anno migliore già lo sapevo. Tralasciando ogni altra considerazione, il solo fatto di non aver migliorato in nessuna distanza è un indicatore inequivocabile. A sancire ufficialmente l’anno della crisi, è arrivata – puntuale come una cartella di Equitalia – la consueta classifica annuale dei maratoneti Italiani.

In soldoni, ho perso ben 2.000 posizioni rispetto all’anno precedente, passando dalla posizione #12234 alla #14297. Rimango nella prima metà della classifica, anche se mi separano ormai poco più di 2.000 dalla seconda parte. Anche se si rapportano queste cifre al numero totale di finisher (rimasti sostanzialmente invariati) la situazione non cambia, come risulta evidente da questo grafico dove le barre azzurre rappresentano il rapporto tra posizione e numero di partecipanti:

Trend 2015 Unica nota positiva: la classifica per categoria, dove ho guadagnato circa 700 posizioni, ma solo grazie al fatto che sono appena entrato nella fascia M50.

Trend 2015 by catE ora la vera domanda è: si è trattato di un anno particolare, di un incidente di percorso… oppure sono di fronte all’inizio dell’inevitabile declino?

Ai cronometri l’ardua sentenza.

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi