Jul 172016
 

white-flag-std_1Arrendersi: Cessar di opporre resistenza, di contrastare; quindi cedere, accondiscendere

Lo ricordo molto bene: era il 3 Maggio del 2015. Solo una settimana prima avevo corso la mia prima (ed unica) ultra-maratona e mi sentivo alla grande, sia nel fisico che – soprattutto – nello spirito. Così alla grande, che per defaticare cosa decido di fare? Ne corro altri 21, naturalmente. Ed è stato proprio durante gli ultimi km di una tapasciata a Rosate che tutto ha avuto inizio, con un anonimo fastidio in zona inguinale.

All’inizio avevo dato poca importanza alla cosa, continuando a correre e a gareggiare (fase della Negazione). Poi – dopo una breve fase di  Rabbia – sono passato al contrattacco (fase della Negoziazione) cercando delle soluzioni con approccio razionale. Le ho provate un po’ tutte: visite specialistiche, esami che neanche al CERN, ultrasuoni, fisioterapia, riposo totale, Tecar. Risultati pressoché nulli, e conseguente – inevitabile – fase di Depressione facilitata dalla perdita quasi totale della condizione atletica. Ma la testa dura mi impone di non mollare e così ci riprovo, questa volta con un approccio diverso a base di mirabolanti tecnologie, grandi chiacchierepratiche esoteriche, viaggi nel tempo e cannoni Laser che manco il Dottor Male.  Ed eccomi qui in piena fase di Accettazione, per la gioia della Dott.ssa Kübler Ross e delle sue teorie.

So già cosa stanno pensando quelli con l’aforisma facile, subito pronti a sparare frasi ad effetto sulla rinuncia, a dispensare perle di saggezza sul fallimento, a pontificare sull’etica del “Mollare MAI!”, a motivare facendo leva sulle taumaturgiche doti di resilienza del maratoneta. Francamente, dopo quattordici mesi ne ho abbastanza: non ho più voglia di lottare e ho deciso di accettare quello che viene. Continuerò a correre tenendo conto dei miei nuovi limiti, assaporando ogni uscita come se fosse l’ultima con la speranza che non lo sia.

Prossimo obiettivo: tornare ad uno stato di forma decente, che mi consenta di correre almeno 20km senza pause.

Sorry, the comment form is closed at this time.