May 282017
 

Opera o Cesate? Questo il dilemma di oggi…
Dopo aver considerato pro e contro, ho deciso per Cesate soprattutto per un motivo: per quanto mi ricordo, il percorso di Opera è per la maggior parte al sole mentre a Cesate ci sono lunghi passaggi nel bosco che rendono la temperatura molto più sopportabile. Inoltre, a Opera c’è la partenza unica alle 9:30 mentre a Cesate si può partire già dalle 8:00 con tutto il vantaggio climatico che ne consegue. 

E infatti – grazie anche alla rapidità dell’iscrizione, ben organizzata – alle 8:20 sono già in movimento. L’idea per oggi è di portare a casa una ventina di km ‘soft’ come ultimo lavoro in previsione della prossima maratona, stando molto attento a non strafare e a non acciaccarmi. I primi km vanno via tranquilli, nonostante la colazione ogni tanto risalga a trovarmi. Proprio a causa dello stomaco un po’ sottosopra, quando arriva il primo ristoro non me la sento di bere e mi limito a succhiare un po’ di limone: pagherò questa scelta più tardi. 

 

Probabilmente la mia memoria fa brutti scherzi, oppure hanno cambiato il percorso dall’ultima volta che ho partecipato: fatto sta, che i tratti al sole oggi mi sembrano molto più lunghi e numerosi e la sofferenza aumenta in proporzione. Ci si mette anche il mal di pancia che mi costringe ad una sosta prolungata dopo la quale è davvero difficile ripartire. Per fortuna ci sono i ristori dove bevo in abbondanza e mi bagno per abbassare la temperatura. A quello del km17 c’è la cosa più bella della giornata: un tubo dell’acqua aperto sotto il quale mi regalo due minuti di goduria assoluta. Altro che Jacuzzi!

Quando mancano tre chilometri raggiungo Miki che sta camminando e non ha intenzione di correre nemmeno un altro metro, scoppiata malamente pure lei. In effetti le persone che camminano oggi sono parecchie, segno che il clima ha mietuto numerose vittime. Al ristoro finale non mangio nulla (cosa inusuale per me) e mi concentro sui liquidi scolandomi almeno un litro di roba e consolandomi pensando ad una cosa: la prossima gara la correrò con la metà dei gradi di oggi.  

Ci si vede a Stoccolma!

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi