Jun 112017
 

Gran caldo e partenza ad orario fisso piuttosto tardo. 
Queste due controindicazioni dovrebbero essere sufficienti, ma la curiosità ha avuto la meglio e quindi eccoci in quel di Solaro per questa inedita tapasciata. Dopo un primo chilometro intruppato nel traffico a causa dei numerosi intelligentoni che partono davanti anche se poi camminano, il percorso entra nel bosco e grazie all’ombra la temperatura diventa accettabile. Peccato che la frescura duri poco e la parte centrale sia quasi tutta sotto il sole regalando una notevole sofferenza. Mentre penso “Come si stava bene a Stoccolma” si passa in zona partenza/arrivo e la tentazione di fermarsi è davvero forte.

Con uno sforzo di volontà decido di continuare, e sono premiato: dal km12 si torna nel bosco e si può respirare. Grazie anche ad una provvidenziale fontanella presa d’assedio dai pochi impavidi sul percorso da 19km (mi sono fermato per un amplesso durato alcuni minuti) riesco a trascinarmi fino all’arrivo. Alla fine sono più stanco che dopo la maratona di settimana scorsa. 

Manifestazione tutto sommato carina, con percorso piacevole se non fosse per il caldo. Sarebbe meglio anticipare la partenza almeno di un’ora. Buona la logistica al campo sportivo, con parcheggio comodo. Molti i volontari sul percorso, ben presidiato ma senza indicazioni chilometriche. Ristori un po’ minimali, soprattutto quello finale. Per 5€ mi sarei aspettato qualcosa di più.

 

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi