Foia

Jul 312018
 

Odometer-vintageQuello che si chiude oggi è un mese caratterizzato dal ritorno ad un chilometraggio decente: con 188,6km supera infatti Aprile per qualche centinaio di metri  diventando il miglior mese di questo stenato 2018. Per trovare di meglio, occorre tornare indietro di quasi un anno, ad Agosto 2017. Il confronto con i mesi di Luglio precedenti, lo vede leggermente sopra la media degli ultimi otto anni (179Km). In netto aumento anche la distanza media (14,4Km, +48%) chiara conseguenza del tentativo di preparare Oslo con qualche lungo.

Putroppo le buone notizie finiscono qui, visto che sono in calo sia il numero di uscite (da 15 a 13) che il passo medio, sceso a 5’34″/Km. Ma a dare la misura del periodo difficile non sono tanto le cifre quanto le cattive sensazioni, dominate da una costante grande fatica che può essere giustificata solo in parte dal clima estivo. Per fortuna, almeno la parte meccanica (sciatica e dintorni) non sta dando particolari problemi.

Il ritardo con lo stesso periodo dell’anno scorso è salito a 219Km.

Jun 302018
 

Odometer-vintageGiugno è stato un mese fotocopia del precedente, con un numero di chilometri uguale, anzi identico fino al primo decimale (146.3). Anche gli altri parametri sono molto simili, pur se leggermente peggiori: la distanza media scende ancora (da 10.4 a 9.8Km) così come il passo (da 05:24 a 5:28/Km). Migliora solo il numero di uscite che cresce da 14 a 15, nonostante il mese breve.

Il confronto con gli anni precedenti è scandaloso se si guarda al 2017 (ben 206Km) ma è sostanzialmente in media con i valori dal 2010 ad oggi.

La vera novità (negativa) è il ritorno dei problemi alla schiena che mi hanno costretto a interrompere l’unica tapasciata corsa  e che hanno condizionato le uscite seguenti. Spero di riprendermi in fretta, visto che in teoria dovrei preparare la prossima maratona, che sarà a Oslo il 15 Settembre.

Jun 102018
 

Memore della grande sofferenza dovuta al caldo dell’anno scorso, sono rimasto in dubbio fino all’ultimo. Speravo infatti che gli organizzatori avessero cambiato approccio, abbandonando l’assurda partenza fissa alle 8:45 ma purtroppo l’anno confermata anche per questa edizione. Nonostante questo, abbiamo deciso di partecipare sperando che la fresca brezza notturna continuasse anche al mattino. Per fortuna così è stato.  

La logistica della zona partenza/arrivo rimane – assieme ai tratti di percorso nel bosco – un punto forte di questa manifestazione: ampi spazi, parcheggio comodo, iscrizione veloce e servizi igienici del centro sportivo comunale sono tutte comodità molto apprezzate. Peccato che rimangono i difetti già rilevati l’anno scorso (ristoro minimale e pacco gara un po’ misero) ai quali si si sono aggiunti alcuni tratti di percorso non segnalati e/o presidiati.  

Per quanto riguarda l’aspetto sportivo, Miki ha corso la 7km. Io ero indeciso tra la 13 e la 19, ma ci ha pensato l’ernia a farmi decidere: quando ero attorno al decimo, ho cominciato a sentire fastidio in zona lombare. Fastidio che si è rapidamente tramutato in dolore, costringendomi prima a scegliere il percorso da 13 (per fortuna il bivio non era posizionato prima) e poi ad abbandonare, camminando l’ultimo km non senza dolore. 

Proprio ora che stavo ricominciando ad allungare. È dura rimanere ottimisti… 

May 312018
 

Odometer-vintageIl contachilometri si è fermato a quota 146,3, segnando il mio peggiore mese di Maggio dal 2011. Ma la situazione attuale è ben diversa: nel Maggio 2010 ero gasatissimo dopo la prima maratona, e le mie prestazioni erano in continuo miglioramento. Oggi invece sono fresco di PW in maratona, e devo fare i conti con un inesorabile declino. Ma si va avanti…

Dopo la parentesi di Aprile, la distanza media delle uscite è tornata a scendere assestandosi a 10,4Km. Nonostante le difficoltà logistiche legate alla vacanza Giapponese, sono riuscito a tenere il numero delle uscite nella media (14). Altra nota positiva: il passo medio che è sceso a 5’24″/km, ma questo è in larga parte dovuto all’accorciarsi delle distanze. 

Da segnalare il ritorno alle tapasciate (Rosate) e alla mezza maratona (Buccinasco e Yamanakako) dopo un anno che non mi cimentavo su questa distanza.

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi