Images tagged "finish"

 
 Posted by at 11:42 pm

  No Responses to “Images tagged "finish"”

  1. Che impressione gli ingranaggi arrugginiti della foto, eppure … anch’io sono come loro, dopo una settimana esatta di stop a causa dell’influenza. Tra 20 minuti mi trovero’ ‘al semaforo’ con il mio socio di corsa per vedere quanta ruggine c’e’ sui miei ingranaggi. Coraggio Foia, la ruggine non e’ il peggiore dei mail per il runnner !!!

  2. Ciao, il tuo nuovo blog è molto bello, ti faccio i miei complimenti.

  3. Complimenti davvero un bel layout, per la ruggine in men che non si dica… 😉

  4. Così impari a fare il gradasso con i tuoi mega-allenamenti
    😉

  5. Ottimo cardio !! Bellissima progressione !!
    Per Roma va già bene così !!
    😉

  6. Personalmente l’ho usato solo d’estate, nella configurazione che hai affiancato a questo post, per trattenere il sudore, e devo dire che funge allo scopo.
    Paradossalmente con il freddo non l’ho mai usato, anche perchè non ho mai avuto problemi di freddo alla testa….ma il mio è un caso personale, visto che sono una testa calda, si sa….;)

    • E non solo la testa, visto che sei quello che corre in canotta e svolazzini quando tutti gli altri indossano la giacca a vento 🙂

  7. Devi dire che chi corre una maratona e la porta a casa è automaticamente un numero 1.. Ciao 😉

  8. ma qualsiasi gara è già una vittoria personale, non solo la maratona =D

  9. Ma infatti la mia ultima frase è rivolta a Silvestri che nella sua canzone dice “conta solo il primo”
    Sarei contento di esserci anche alla posizione 34100 in questa classifica 😀

  10. Ho tradotto in giapponese

    昨日 走った
    今日も 走って
    明日も 走る

  11. Mmmm… non sono sicuro che rispetti la metrica, comunque grazie 😀

  12. Leggo, approvo e sottoscrivo, Francesco.
    A proposito: complimenti per il Blog: chiaro, leggibile e sintetico. Tre doti non comuni.
    Ci si vede a Romaaaaa !!!!

  13. Per Roma,considerata la situazione,concetrati sui lunghi e la medaglia te la metti al collo..
    ..e spero di mettermela al collo anch’io.. 😉

    • Andrea, non è solo un problema di medaglia. Quello che mi sta a cuore è godermi la gara senza problemi e finirla in buona salute. E magari con un PB 😉
      In quanto a te, lo so che potresti finirla in infradito!!!

  14. Beh, io ne ho fatti 77, di chè ti lamenti 🙂

  15. Aggiornamento: Visto che non sono riuscito a riparare Atahualpa (che bel nome) ho deciso di cambiare tema e penso di averne trovato un niente male. Si chiama Suffusion ed è molto molto customizzabile.
    Pure troppo….

  16. …….a me è venuto solo il nervoso. Nonostante il blocco, troppe macchine in circolazione. Lo smog è alle stelle e la gente sembra ignorare il problema.

    Ho corso con l’amaro in bocca….sarà per questo che dopo 8km sono tornata a casa con la coda nelle gambe…

  17. Al doc devi dire che corri in piedi non coricato.. 😉
    Scherzi a parte accerta che non costa nulla,o meglio,per costare costa ma val comunque la pena…

  18. Pensa che a dicembre, per la stessa visita, mi hanno fatto andare per due volte sul cicloergometro (cyclette) per 15 minuti a 240 W, che è uno sforzo molto molto grande, non si riesce quasi a girare più i pedali (….la prima c’era qualcosa in V6….)
    😉

  19. Come detto sul forum,lo sbalzo di temperatura ci da tante soddisfazioni dopo freddo,neve e nebbia ma nei lunghi si paga..
    ..e poi caricare un pò meglio a tavola è consigliato.. 😉

    • Parole sante, Andrea.
      A mia discolpa dico solo che non è sempre facile nutrirsi in modo appropriato quando si è in turno 118, soprattutto al sabato sera…
      Comunque – come dicono gli inglesi – “What does not kill me, makes me stronger”. Tutta esperienza 😉

  20. Anch’ io ho percepito una certa stanchezza oggi mentre correvo, ma non sono sicuro che sia per lo sbalzo di temperatura perchè comunque fuori si sta bene, probabilmente la stanchezza è causata dalla scarsa dormita o dalla alimentazione poco abbondante

  21. Beh, vedila in positivo: ti rinforzi i quadricipiti, a forza di su e giù….;)

  22. ……qui Roma si avvicina…….ce la farà il nostro eroe a prendere parte alla sua 5 maratona?

    • Grazie per i preziosi consigli, Carlo.
      Cercherò di ricordarmeli la prossima volta che mi cambio il pannolone! 😀

  23. Alcuni runners
    Quando saluti
    Ti guardano male
    Non so perchè

    😉

    ..se metto il link delle foto della cena sul mio FB è un problema? Ciao Foia!

    • Capita anche a me di incontrarne.
      Io li saluto comunque: se non hanno voglia di rispondere, sono problemi loro….anime tristi e infelici.

      Per le foto nessun problema :-;

  24. Come si dice “la fortuna è cieca e la sfiga ci vede benissimo”

  25. non sarebbe neanche male, ma mi sfugge il senso della mezzaluna…

  26. Non solo dico bello, ma aggiungo Bravo !!!

    • Grazie, Andrea!
      Il tuo complimento, detto da un avatar con gli occhiali a forma di cuore vale ancora di piú 😀

  27. E’ fatto molto bene, “tecnicamente” perfetto, mi accodo al “Bravo !!!” di Andre… ma lo trovo più indicato per una marca di calzature sportive… sorry…

  28. Io avrei detto così:
    “Incrocio pink-runners
    Mi piace salutarle (e non solo)
    Un colpo e via”

    No ??

  29. Nemmeno io sono proprio al 100% (dolore sotto al tallone sinistro e botta da caduta al ginocchio, che si fa sentire fino a quando non sono ben riscaldato), ma confido in un miglioramento al prossimo aumentare dei valori della temperatura (c’entra ??).
    Certo che tu, invece, te le vai proprio a cercare….

    • Umpf… Si, è vero: me le vado a cercare.
      Certo che detto da uno che fa il pelo ai marciapiedi col labbro….

  30. Io non ti dico se è bello o brutto, ma ti voglio dire cosa ho votato:
    “Vai a correre, che è meglio”

    😉

  31. A me non arrivano mai gli aggiornamenti del tuo blog: CAMBIA SERVER !!
    Un bell’ ENJOY per domani !!
    🙂

  32. Il titolo è preso in prestito dal pezzo dei Pink Floyd ?

    P.s. ho votato la prima opzione 😉

  33. bene bene, bella gara….ma non eri già su 1h e 47′ ??

  34. Grazie Orzo 🙂
    No, il precedente personale era di 1.48.01

  35. Secondo me, vista la resistenza che già possiedi sulle lunghe distanze (leggi 42k), inserendo gli opportuni allenamenti per velocizzarti puoi ambire a tempi di gran lunga inferiori al tuo attuale pb nella mezza.

    • Di gran lunga non lo so, ma credo che ci sia ancora del margine.
      Anche perché non ho mai fatto preparazione specifica per la mezza: le ho sempre corse un po’ come capita, o come allenamenti alla 42km

  36. Come ho commentato nel post precedente ritengo che tu abbia la possibilità di migliorare di molto i tuoi tempi attuali, il tutto passa da una pianificazione della preparazione che ti potrebbe portare a velocizzarti dapprima sui 10k, poi via via nella mezza ed infine in maratona. Con la resistenza che ti ritrovi la base di partenza è ottima, credimi.

    • Grazie, Enrico.
      Sul fatto che abbia ancora margine di miglioramento non ho dubbi. Sull’entità di questo margine non sono invece così sicuro. L’unica certezza é che il trend positivo ad un certo punto (spero molto tardi) si fermerà. Ed é proprio pensando a quel momento che nel mio post mi interrogo come reagirò da un punto di vista motivazionale. Vedremo….
      Nel frattempo ti propongo uno scambio: ti cedo un po’ di resistenza in cambio di un po’ di velocità 😉

  37. quante paia di scarpe hai ??
    PIU’ DI ME,, VERO ??????

  38. In quanto “anziano” forse posso darti una risposta, anzi, un metodo per affrontare le inevitabili future debaclè: devi cadere e sbattere violentemente le ginocchia, in modo tale da non poter correre perchè dolorante e rimanere indietro con la preparazione.
    In questo modo le “sconfitte” saranno attribuibili unicamente alla scarsa preparazione e non all’età.
    Su di me funziona, provare per credere….
    😉

    • Aaahh, ora capisco: dietro la tua ‘spalmatura’ sul marciapiede c’era tutta una strategia ben studiata. Geniale e diabolico Orzo 🙂

  39. Dai Foia, è solo invidiosa….regalale un paio….
    😉

  40. Non ci resta che aspettare,immaginarsi il traguardo,sperare che non si alzi troppo la temperatura………. Fare i lunghi dopo certi turni ci vuole tutta la tua forza di volontà… 😉

    • Aggiungerei “sperare di star bene” in questi 18 giorni: ieri sera ho sbattuto violentemente il ginocchio sinistro contro una cassettiera e oggi mi fa male. Porcacc…

  41. La maratona di Roma se non fosse una maratona attirerebbe persino me 😉 A parte gli scherzi, goditela appieno, dev’essere splendido correre nella più bella città del mondo !

    • Visto che la mia preparazione sommaria non mi permette ambizioni particolari, penso proprio che la correrò con il solo obiettivo di godermela e di divertirmi!

  42. Se pioviggina non porti giù l’immondizia, ma se ti devi allenare e c’è il diluvio pensi: “Cosa sarà mai, per un po’ d’acqua……. “ . Successo ieri sera, e mia moglie me l’ha fatto notare 😉

  43. Mettilo sul Forum!

  44. Chissà come mai ti è venuta quest’idea di inserire sul TUO blog queste frasi….firulì firulà….

  45. Mi stupisco di quante di queste frasi mi descrivono esattamente!!!! Devo preoccuparmi?

  46. Lo metto sulla mia pagina di FB…rivedersi in molti di quèi punti fa sorridere.. 😉

  47. Soprattutto sto ricevendo su FB tanti apprezzamenti,ho messo il tuo link ma non tutti se ne accorgono,un pò mi dispiace,non volevo fregartela.. 😉

    • Nessun problema, Andrea: sai di essere un runner anche quando non te la prendi per certe cose se a farle é un compagno di tribú 😉

  48. Lascia perdere i 25 Km di domani che tanto a livello di preparazione non cambia nulla, stai a letto, dormi e riposati. Poi tra qualche giorno prenderai la decisione definitiva; vedrai che a Roma ci sarai !

  49. Spero tanto che questo sia l’ultimo infortunio ( per te e anche per la tua famiglia…).

  50. Un consiglio da un veterano di dolori alla sciatica..
    Un rimedio che a me ha funzionato e funziona è la panca ad inversione.
    Equivale allo stretching ma è molto molto più efficace e veloce.
    Mettendoti a testa in giù il peso della testa “tira” la colonna vertebrale raddrizza e aumenta gli spazi intravertebrali con sollievo immediato e duraturo.
    Ovviamente parolo solo della mia esperienza personale.. la puoi provare dove la vendono (Decathlon mi sebra ce l’abbia per es..).
    Te lo avevo detto io di correre a piedi nudi.

    • Grazie per il consiglio, veterano 😉
      L’unico problema è lo spazio: già il remoergometro (alias vogatore) ne porta via parecchio. Se prendo anche la panca, mia moglie chiede il divorzio….

  51. L’ho provata anch’io alla fine dello scorso anno in occasione degli stiramenti ad entrambi i polpacci. Forse mi sbaglio ma ho avuto la sensazione che funzionasse quasi da anestetico, francamente non so dire se la cosa è positiva o meno … alla fine per guarire ho dovuto comunque fermarmi per qualche settimana.

  52. Mai provata ma me la segno,non si sa mai..
    Poi colei che ti fa il massaggio è il valore aggiunto.. 😀

  53. Sicuramente di sinistra 😉 mentre il bodybuilding è di destra.
    P.s.: bellissimo post, è sempre un piacere leggerti !

    • Beh, anche a me piace pensarlo, Enrico 🙂
      Ma nell’articolo ho voluto essere “super partes” come dicono quelli che hanno studiato….

  54. Vorrei dire che lo sport dovrebbe essere apolitico ma il running è sicuramente di sinistra.. 😉
    (se mi dite il contrario smetto) 😀

  55. Se ti metti Jack sulla maglietta alla Stramilano vedrai come tutti ti danno strada….così vinci….
    😀

  56. Stavo valutando ma sono mezzo influenzato… ma stavo valutando.. 😉

  57. Giusto fare quello che ci si sente, però sull’onda dell’entusiasmo come minimo devi fare il personale !

    • Va bene l’entusiasmo, le endorfine, e tutto il resto… ma fare il personale con due blocchi di cemento al posto delle gambe non è cosa facile 😉

  58. Direi, tutto sommato, una partecipazione onesta, visti gli infelici presupposti.
    Adesso ti aspetta l’Adriatico !!
    😉

    • bravo Orzo: hai trovato la definizione giusta per questa mia gara.
      Tra qui e l’Adriatico, ci sono 2 mezze: una in pianura e una sul mar Ligure 😉

  59. Dimenticavo: non sapevo che Cesare oltre che “Giulio” fosse anche “….felice”….
    😀

  60. Miiiii.. finalmente sono riuscito a leggere il tuo racconto!!!
    Erano due giorni che ci provavo, ma non riuscivo ad entrare in questo luogo.. credo di aver capito!
    Dall’ufficio, ci hanno blindato da circa un anno l’accesso a a facebook..e probabilmente anche questo tuo rientra nei social blindati, visto che da casa non ho alcun problema.
    Ad ogni modo, complimenti ancora.. sono sempre più dispiaciuto di non averti trovato in gabbia, che un’altra decina di minuti me li avresti fatti guadagnare!
    P.S. A ulteriore testimonianza della gara non proprio facile, oltre alla Pacer-top-model, ne ho visti altri due spegnersi per strada,tagliarsi via i palloncini e camminare sconsolati..

  61. Bravissimo, sono contento per te, ero convinto che il personale che avevi nella mezza non rispecchiasse il tuo valore. Adesso va già meglio anche se continuo a credere che con alcuni allenamenti mirati qualche minuto si possa ancora togliere …

    • Grazie Enrico 🙂
      Non so quanto margine possa avere, di sicuro non molto. E’ anche vero che non ho mai seguito una preparazione specifica alla mezza….Quando e se mi passa la ‘maratonite’ magari ci provo….

  62. Non occorreva la traduzione in italiano, avevo capito benissimo 🙂

  63. E’ molto semplice, Rocha: sono gli ideogrammi per scrivere ‘HAIKU’
    Come già spiegato, un haiku è una forma poetica nata in Giappone, composta da tre versi di cinque, sette e ancora cinque sillabe.

  64. Che dire, Spettacolare!!!

  65. L’inizio di una nuova vita.. la mia prima fu nell’Ottobre 2007 a Cremona,infatti è una mezza a cui sono affezionato,1h43′ e “rotti” inaspettato..

    • “1h43′ e “rotti” inaspettato” : proprio come me!!
      Con la piccola differenza che tu quel tempo l’hai fatto all’esordio ed io dopo due anni di duri allenamenti.
      Beata gioventù… 🙂

  66. Anche il mio “complerun” è ad Aprile, infatti il 29/04/2007, dopo sei mesi di corsette più o meno sporadiche per smaltire qualche Kg di troppo, corsi la prima mezza maratona. Doveva essere un’esperienza quasi casuale ma alla fine dei 21,097 Km stavo già informandomi sul calendario provinciale !

  67. Non so come tu faccia a trovare la forza mentale per prepararti e partecipare a così tante maratone, io non ce la farei mai … Detto questo, piacerebbe molto anche a me un giorno provare a correre in una terra così lontana e diversa dalla nostra, dev’essere una bella esperienza di viaggio e sport. Io quest’anno ad Agosto sarò in Irlanda ma niente corse, mi è bastato Helsinki lo scorso anno !

    • Ha parlato quello che sta trovando la forza di allenarsi 5 o più volte a settimana per preparare un Triathlon… 😉

      • A livello mentale trovo molto più semplici 5/6 allenamenti settimanali nelle varie discipline che un lungo di 32/35 Km, chiaramente questa non è verità assoluta ma molto molto soggettiva …

  68. Mi piace… 😉

  69. Ciao foia,
    la prossima mezza spero di esserci anch’io…
    Ciao
    Al.

  70. Genova è una città che mi piace, il prossimo anno potrei mettere in programma questa mezza. Complimenti per la tua gara, ormai ti sei stabilizzato su tempi più che buoni !

    • Te la consiglio, Enrico. A parte la gara in se, è anche una buona occasione per un fine settimana al mare con la famiglia.

  71. Complimenti Foia! peccato x il pubblico,che sarebbe un bèl valore aggiunto..

  72. bellissima, Genova non mi tradisce mai

    una gara ad effetto non c’è dubbio. In effetti il pubblico era pochino (ma sempre meglio dei milanesi che si lamentavano durante la stramilano) e lungomare canepa non è certo la strada più caratteristica, ma almeno in fondo, al ritorno si vede la lanterna. Bellissima questa mezza. E molto bella anche un’altra gara nei caruggi, a settembre, la caruggi in cursa, con gli odori caratteristici della città

  73. Ciao Francesco, mi dispiace per questo malanno, ti faccio un grossissimo in bocca al lupo per una soluzione rapida del problema. Un maratoneta come te ha la scorza dura, vedrai che tra qualche tempo questo ostacolo momentaneo rimarrà solo un brutto ricordo !

  74. Ti aspetto a Trieste! Anch’io mantenimento e un 24km lo scorso venerdi’…
    Sperim ben…
    Zanger

  75. Se posso darti un consiglio, goditi il percorso, specialmente nella seconda parte, e non pensare troppo al crono perchè il percorso non è da PB
    😉

  76. Dopo quattro anni e mezzo di corsa ho provato le marche più svariate ma personalmente trovo ASICS la più indicata al sottoscritto, non la migliore perchè non esiste una marca migliore delle altre ma è tutto terribilmente soggettivo. Attualmente sto usando le Cumulus.

    • Anche per i miei piedini le Asics sono quello con le quali non ho mai avuto problemi. D’altra parte è anche vero che non ho provato così tante marche….

  77. Bellissimo racconto! bello bello bello!!!!
    Bravo Francesco! sono stracontento per te! il caldo e la non piattezza del tracciato fanno valere il tuo PB ancora di piu’!!!
    Ciao!

  78. Grande Foia.
    Mi dispiace solo di non averti più visto … almeno per salutarti.
    Alla prox!

  79. Sempre molto belli i tuoi racconti, bravo sia per la cronaca che per la condotta di gara che ti ha portato al personale !

  80. GRANDE FRANCESCO !!
    Mi fa piacere sapere che la ricognizione di Sabato abbia contribuito almeno in piccola parte al tuo grande successo. Belle le foto di Miki, sembriamo runners veri….
    😉

  81. ..e che te lo dico a fare?
    W LO ZEN!
    W LA CORSA!
    W TE che m’hai sverniciato n’altra volta! 😉
    Scherzi a parte.. COMPLIMENTI ANCORA!!!

    • Facciamo così: continuiamo ad alternarci nel migliorare il PB in maratona.
      Nel giro di qualche anno siamo sotto le 3 ore. Garantito !!!

  82. Mai dire mai!
    Ormai il muro delle 4h l’hai abbattuto.
    Adesso devi spostare un pò più in alto l’asticella.
    Altrimenti che divertimento c’è ?

  83. Come dicevamo in corsa, lamforma di una 42 va sfruttata! Go Foia, go!

    • Vero, Marco.
      Però non mi va di farmi prendere dalla “febbre del PB a tutti i costi”.
      Quindi domenica prossima la priorità sarà quella di divertirsi. Quello che viene, viene 🙂

  84. Io c’avevo provato due anni fa ma avevo desistito per un infortunio…. Mi aveva comunque intrigato.
    Ti seguirò curiosamente!

    • Mmmm…. anch’io avevo desistito per un infortunio. E ieri sera dopo le ripetute ‘spinte’ ero a pezzi.
      Meglio stare attenti e non esagerare con ‘sto first

  85. Gli anni (come le scarpe)….AVANZANO !!!!
    🙂

  86. Come sempre è stato un piacere incontrarti, mi è spiaciuto solo non essere nelle condizioni di correre in compagnia con voi al vostro passo.
    Per Hokkaido, preoccupatene solo quando sarà il giorno.. intanto, caldo o non caldo, saremo in molti ad invidiarti!!!
    Ciaooooooo

    • Grazie Luigi, anche per me é sempre un piacere 🙂
      Anche tu non preoccuparti: la stagione dei PB tornerà presto.

  87. bravo foia ,ti ho intravisto domenica,pensavo di ribeccarti piu’ tardi poi….mi spiace.complimenti uguale ,come hai detto tu ,tempo che vale qualche minutino in meno se consideri il caldo che sicuramente ha inibito le nostre velleita da primato ,ma non si poteva ,c’abbiamo una certa eta’ noi.
    ciao ,alla prossima.
    giampifriend

    • Grazie Giampi 🙂
      A dire il vero, io di velleità da primato Domenica non ne avevo proprio, e sono contento di aver portato a casa un buon allenamento in compagnia.
      Per quanto riguarda l’età…. beh, per te non si può proprio dire che influisca negativamente: sei il solito missile !!!
      Peccato non esserci visti. Sarà per la prossima 😉

  88. Mi sa che tra poco tocca anche a me, se non si abbassano le temperature….

  89. Ed inoltre adesso correrai più leggero….

  90. Tutto a posto quindi ? L’importante è che il trattamento abbia avuto esito positivo, se poi la corsa ti è stata addirittura consigliata meglio ancora !

  91. Ho cantato vittoria troppo presto!
    Dopo una tranquilla giornata di lavoro, Mercoledì sera è arrivata una bella colica che mi ha costretto a passare la notte al Pronto Soccorso…
    Ora va un po’ meglio, ma solo grazie alle overdose di Voltaren

  92. Welcome back Francio, alive and kicking, ops… running

  93. Hai mai pensato all’operazione per correggere il difetto visivo ? Io mi ero informato ma alla fine ho optato per tenermi occhiali e/o lenti a contatto, l’idea di farmi toccare gli occhi mi metteva troppa paura … Coraggioso vero ?

    • Mia moglie l’ha fatta qualche anno fa. Quando ha buttato via i suoi occhiali ho provato una forte invidia. Ma l’idea di qualcuno che armeggia con un laser nei miei occhi mi terrorizza.
      Ecco un altro cuor di leone 🙂

  94. Tu per correre più forte le studi tutte….;)

  95. Ce la fai, ce la fai …
    TRE aspetti positivi contro UNO solo negativo, questo dicono i freddi numeri.
    Anch’io ieri ho sputato sangue per fare 21k. Non so perche’, forse una congiunzione astrale … l’importante e’ assecondare la natura, ma tenere duro.
    Sempre.

    • Grazie Carlo 😉
      Non per fare il pessimista (non è nel mio carattere) ma l’unico lato negativo è bello pesante sul piatto della bilancia. Comunque hai ragione: non mollare MAI !!!

  96. mmmmh….bono il bollito….:-P

  97. Dai, c’e’ tempo fino al Kamikaze-time… Probabilmente il caldo…
    Go Foia, GO!

  98. Caldo e stanchezza incidono notevolmente, fossi in te starei abbastanza tranquillo … vedrai che in Giappone sarai al top !

    • Pensa che la ‘fiacca’ mi è rimasta addosso per tutto il lunedì successivo…
      Ieri però ho reagito con una bella seduta di ripetute 5×800 e oggi mi sento alla grande 🙂

  99. E’ bellisssimo! E’ un vero piacere leggere le tue considerazioni.

  100. La corsa ed in generale lo sport fatto per passione migliorano la qualità della vita sia dal punto di vista fisico che mentale, anche se su quest’ultimo aspetto non tutti sono d’accordo … 😉

    • Di solito, mogli (o mariti) e amici sedentari sono quelli ad avere i più forti dubbi sui benefici mentali 🙄

      Complimenti per Idro 🙂

  101. Ciao Foia
    ho letto sul runningforum che parteciperai alla maratona di Sapporo…ci sarò anche io, perchè in vacanza zaino in spalla per il giappone ho pensato che per preparare Berlino come si deve la maratona a Sapporo era l’ideale…se ti va di tenerti in contatto possiamo fare un piccolo manipolo italiano in Hokkaido…poi per il ritmo gara chissà…io sono abbastanza pischello di maratone e magari mi aspetti al traguardo!!!
    ciaoo
    Giovanni

  102. 5.000 Km….tu prova solo a pensare quanti passi da 1,5 metri hai fatto….3.333.333,33 passi impressionante !!

    • Eh, già…. sarei potuto arrivare correndo in Kirghizistan o in Nigeria (via Gibilterra)
      E invece son sempre qui….

  103. UA !! Bella la carta con le fontanelle !!
    Mi sono guardato la mia zona: alcune non le conoscevo, altre mancano, comunque comodo.
    Adesso vado a bere, tutto questo giro mi ha fatto sete.
    😛

  104. Molto utile, vero? Anch’io ne ho scoperte alcune che ignoravo, e ho già contribuito con un paio che invece mancavano,
    Ci vorrebbe anche la mappa per le birrerie, eh? 😀

  105. “Vediamo un po’…. scarpe, maglie, calze, GPS…. No, non ho bisogno di nulla. Ma che cosa vuol dire ‘bisogno’, in fondo… E poi, di fronte ai saldi estivi la definizione di ‘bisogno’ può diventare molto flessibile.”
    Ragionamento molto poco, anzi per niente, proletario.
    Comportamento da capitalista.

    • Che ci vuoi fare… al giorno d’oggi ci sono proletari che si comportano da capitalisti e borghesi che vivono da proletari.

      • ….e chi è più sociale ?? il proletario che si comporta da capitalista o il borghese che vive da proletario ??

        • Un “proletario” che consuma (soprattutto se in modo consapevole) non penso faccia nulla di asociale, anzi tutt’altro.
          Comunque in questo blog si parla di running, non di teorie sociali. Grazie.

  106. Terre Verdiane (2008): 5 – 1 – 2 – 3 – 2 – 2 (voti bassi ma la manifestazione comprende varie distanze e,secondo me,è un aspetto importante perchè risulta molto utile)

    NY (2008): 2 – 4 – 5 (perchè non si può dare 6..7..11..) – 3 (quantità introvabile ma qualità bassa..) – 5 – 3

    Milano
    2008: 5 – 3 – 1 – 4 – 1 – 4
    2011: 5 – 2 – 1 – 4 – 1 – 3

    Firenze
    2009: 4 – 4 – 4 – 3 – 4 – 4
    2010: 4 – 4 – 4 – 3 – 4 – 3

    Boston (2010): 1 – 3 – 5 – 4 – 4 – 2

    Roma (2011): 2 – 5 – 4 – 4 – 4 – 3

    • Mi pare di capire che hai apprezzato molto il pubblico americano 🙂

      • Foia là il tifo lo fanno per davvero,la città vive sul serio l’avvenimento,anche un amatore scarso è considerato un piccolo eroe.. potrei raccontarti di quando a NY dopo aver fatto solo 4h17′,2 giorni dopo la gara,vista la medaglia,un negozio di articoli sportivi (commessi e clienti) si è “fermato” per applaudirmi…di quando esci dal queensboro bridge e senti il boato.. di quando attraversi il Wellesley College alla Boston marathon o della gente accampata da una giorno per vedere passare gente come il sottoscritto sulla Heartbreak Hill…

        Insomma sento e leggo sempre,dopo ogni maratona,parlare del tifo ecc. ecc. e poi magari storgono il naso sulle maratone americane più note.. bé,un livello così alto e coinvolgente non l’ho ancora trovato in giro.. nel caso ti saprò dire quando avrò ancora più esperienze dirette..

    • Milano
      2010: 5 – 3 – 1 – 4 – 4 – 3

      Venezia
      210: 4 – 5 – 5 – 4 – 2 – 4

  107. Grande idea Foia!
    L’unica maratona che abbiamo in comune è quella di Helsinki, ed è proprio quella che mi ha permesso di conoscerti!
    Allora vado col mio giudizio:

    Helsinki: 2 – 4 -4 -5 – 4 – 3

    • Ciao Pino!
      Sono curioso di vedere i tuoi voti per l’edizione 2011 🙂

      • Ma… guarda… Mi ritengo una persona piuttosto obbiettiva, dunque credo che il giudizio finale sarà lo stesso. Forse cambierà il voto sul “pacco gara”, se gli sponsor saranno più generosi…, ma gli altri parametri non penso proprio di modificarli.
        Penso proprio che anche se andrà meglio dell’anno scorso, parlo di risultato personale, ad esempio la “velocità di percorso” è comunque da “insufficiente abbondante”, ma se gli dei del podismo vorranno fornire quel giorno un bel clima fresco, forse mi sembrerà anche più facile come percorso…, ma è indubbio che se aggiungiamo al meteo favorevole un tracciato piatto, sarà ancora più facile … Insomma, le mie idee non cambieranno, almeno a parità di fattori da valutare. Il tracciato se rimane lo stesso, darò lo stesso voto. Così come bellezza, se parliamo di estetica vera e propria, e non di bellezza dal punto di vista atletico. Il percorso si snoda nei punti più belli e suggestivi della città di Helsinki: si parte dallo stadio, per attraversare la città, poi si va verso le isole che circondano la capitale su dei ponti lunghissimi che permettono di ammirare il panorama, dopodiché si entra nel centro storico della città, per poi rifare il giro inverso. Ecco, quest’ultimo aspetto non mi ha dato la “forza” per assegnare un bel 5, perché per me, le maratone che ripetono le stesse strade/zone, non mi piacciono molto… ma ammetto che i posti che si possono ammirare sono veramente belli.
        Gli altri voti sicuramente rimarranno gli stessi… Non credo che da un anno all’altro i pubblico possa diventare più caloroso o sparisca del tutto 🙂 … l’assistenza, ottima (ne so qualcosa…), quest’anno diventi un miraggio.
        E la medaglia? Analogo discorso del “pacco gara”… se gli sponsor sganceranno, la medaglia sarà bella, altrimenti… ma sì! L’importante è riceverla!!!

  108. Io dico che non ti sei scelto una mara proprio nel periodo migliore… però,dato che non si torna indietro,con razionalità,e almeno 1-2 lunghi over 30 (anche in settimane successive..),potrai portarla a casa godendoti l’esperienza e il luogo per te sicuramente meno sconosciuto..
    In bocca al lupo Foia! io faccio il tifo x te.. 😉

  109. Caro Foia,
    concordo con il commento qui sopra. In effetti non hai scelto un gran momento per preparare una maratona. Sono altresì convinto che essere presente a Hokkaido il prossimo 28 agosto sia di per sè un grande evento….Per cui allenamenti fatti alla perfezione (o no), condizione stratosferica (o no), sensazioni positive (o no),…..goditi (per quanto lenta, lentissima…) la Hokkaido Marathon.
    E sappi che ti invidio.
    Ciao e complimenti per questo spazio.
    Edoardo

  110. Grazie per gli incoraggiamenti, ragazzi 🙂
    Quando mi sono iscritto a questa gara ero perfettamente consapevole che il periodo non è il migliore possibile per preparare una maratona. Sapevo anche che – con una partenza alle 12:10 nel caldo dell’estate Giapponese – non è di sicuro la gara da fare col cronometro in mente: la priorità è finirla, possibilmente senza passare dall’infermeria!

    Quindi la prendo un po’ come un’avventura turistico-podistica più che come una vera gara. Cercherò di divertirmi e comunque sarà un ottimo lungo in preparazione a Garda.

    Stay tuned 😉

  111. prove tecniche di commento…1…2…3…brekko…brekko…
    Direi che funge! 😀

  112. Ahhh, lo scarico…il momento più bello della preparazione di una mara…
    😀

  113. Avresti dovuto saperlo.. La crisi della settima maratona!
    Scherzi a parte, ti rinnovo i miei complimenti e con una certa invidia.. difficilmente riuscirò ad andare a correre in posti così distanti e differenti dai soliti, quindi appunto, ti invidio!
    E poi comunque, si era detto che per il prossimo P.B. mi avresti aspettato per farlo insieme! 😉
    Ciaoooooooo

  114. Bravissimo, grande prova mentale la tua. Ora ricarica le batterie in vista del pb di Ottobre !

    • Grazie Enrico!
      Le batterie sono già quasi cariche: non dico che ne correrei un’altra domenica prossima, ma quella dopo si 😉

  115. Che bel resoconto!
    Sei stato così bravo nel raccontare la tua avventura, che mi è sembrato di correrla con te!
    Ancora una volta: COMPLIMENTI!!!

  116. Trattandosi solamente di un allenamento non ha senso fare scommesse sul tempo finale … 😉

    • Le scommesse hanno proprio questo senso: riuscirò a non farmi trascinare e a correrla davvero come un allenamento? Per darsi un parametro, diciamo che se la chiudo in più di 1h50 sarò riuscito a contenermi. Ma potrebbe anche dire che mi sono spaccato!

  117. […] here to read the rest: Test passed » Run Like Hell Segnala presso: This entry was posted in ginnastica pettorali and tagged accettano-scommesse, […]

  118. Potrei dirti che stai sbagliando ma siccome in simili occasioni mi sono comportato anch’io nello stesso identico modo posso solo mandarti fin d’ora un grosso in bocca al lupo !

  119. Chissenefrega dei numeri Foia… 😉 a volte mi ci fisso anch’io ma le variabili che li influenzano sono tanti… Io ho pochi km in meno di un anno fa ma già 2 maratone in tasca,più la MdD in bici ed altre granfondo… chissenefrega! ;)))

    • Sono totalmente d’accordo Andrea: si corre perché è bello, e non per accumulare Km.
      E allo stesso modo, tenere statistiche con cura quasi maniacale è qualcosa che mi da soddisfazione, a prescindere dal contenuto: che i Km siano tanti o pochi è secondario rispetto al divertimento di analizzare i dati 😉

  120. Non sempre è colpa del caldo, direi che la cosa peggiore sia l’ umidità. Comunque buon tempo ;D

  121. In bocca al lupo Foia!

  122. Bravo. Non sai quanto mi fa piacere!!!
    Comunque… la considero una sfida 😉
    hehehe.. viva il copia/incolla!
    Scherzi a parte, non vedo l’ora di correrne un insieme!

    • Stavo pensando a Torino….
      Vedo come vanno alcune cose (compreso il piede) e a breve prendo una decisione

      • Niente, mi perdo anche Torino.. mi sono appena iscritto alla mezza di Busto Arsizio del 6 Novembre.. la maglia Asics che danno è troppo bella 😉

  123. immagina che hai fatto il personale in una maratona per niente semplice…a torino mi aspetto almeno 3.49
    iscriviti!

  124. Ottima scelta, parlano tutti bene della maratona di Torino, città alla quale sono particolarmente legato e che mi è sempre piaciuta. Nuovo tentativo di pb ?

    • Sull’onda dell’entusiasmo post-Garda, avevo in mente di tentare le 3h50′ a Torino.
      Il giorno dopo aver scritto questo post, ci ha pensato un nuovo infortunio al ginocchio a ridimensionare le mie aspettative.
      Fa ancora male e non so quando potrò riprendere ad allenarmi 🙁

  125. Bene.
    Confermo l’ottima risposta delle scarpe asics.
    Quasi su ogni modello riesco a trovare il massimo confort in tutte le situazioni.
    Attualmente utilizzo le Gel ds trainer 16 come A2, le Nimbus 12 come A3, l’ultimo acquisto le Pulse 3 sempre A3.

  126. Forse la causa sono proprio le 4 maratone ed i relativi allenamenti, se i top runners non ne fanno più di 2 o max 3 all’anno ci sarà un motivo … o no ? Ultimamente il tuo corpo ti sta mandando dei chiari segnali, ascoltali ! ( e se puoi non mandarmi a cag*** dopo questo mio commento ). In bocca al lupo.

  127. Possono bastare.. in bocca al lupo! 😉
    Anche a me capitano periodi in cui tutto fila liscio ed altri in cui è un susseguirsi di fastidi,dolori,problemi.. ci sta che il “passar sopra” ai primi problemi ci porta a correggere in maniera innaturale ed inconscia con la conseguenza che poi emergono infortuni altrove..

    • E’ proprio vero, Andrea…
      Il nostro benessere è basato su un complesso e precario equilibrio: se si ignora un problema, è molto probabile che ne sorga un altro da qualche altra parte. Comunque, tornando alle maratone… penso che correre a Garda nonostante il dolore al piede – sebbene sia stato un atto poco responsabile – non sia la sola causa diretta dei miei guai attuali.
      Se invece la mettiamo nel contesto di questo 2011 (4 maratone in 8 mesi) allora le cose cambiano…

  128. L’anno scorso mi infortunai l’ultima domenica di Ottobre ed il giorno successivo iniziai a pensare che avrei potuto provare con il nuoto, poi ci misi due mesi a mettere in pratica la mia intenzione ! Da un evento negativo può comunque scaturire qualcosa di positivo, non è solo un modo di dire o il titolo di un post 😉

    • Infatti non è solo un modo di dire: se riesco ad uscire dall’ufficio ad un’ora decente, stasera passo in piscina ad informarmi per i corsi 🙂

  129. 🙁 sono davvero dispiaciuto.. so cosa vuol dire un mese fermo, sopratutto in questa stagione..
    Forza e coraggio Foia, lo sai, tutto passa e.. il cielo è blu sopra le nuvole!
    P.S. Non mi venivano citazioni a tema di Albano e Romina.. sono passato ai Pooh 😉

    • Caspita, i Pooh sono un colpo basso!
      Comunque non mi scoraggio: ho ripreso alla grande con il rowing e settimana prossima comincio in piscina.

  130. Un mese passa in fretta, se poi la prossima settimana inizierai col nuoto avrai una buona alternativa alla corsa. Io però ci aggiungerei anche una cinquantina di Km in bici nei weekend 😉

  131. Ci sono passato anche io… più o meno. Ho risolto giustamente con esercizi di rafforzamento dal quadricipite e osteo. Alla peggio, ma proprio come ultima spiaggia puoi provare con l’acido ialuronico. In bocca al lupo per una pronta e completa guarigione!

  132. sto ridendo ancora. centrato in pieno!

  133. Io dico che appena torni ti preoccupi di ogni piccolo fastidio e,di conseguenza,di continuare a correre..
    Dopo un pò,come è umano,ti rompi le pa**e e inizi a pensare di nuovo ad una maratona perchè alla fine ti da l’emozione più forte… Dopo quèlla non ti dispiace fare 5 minuti meno..
    Il tutto finché non salterà fuori qualcos’altro,perchè prima o poi,a noi amatori,che non abbiamo tutte le strutture e i tecnici a disposizione e,in buona fede,qualche cavolata la facciamo per pura passione…qualche acciacco,ciclicamente,salta fuori..

    • Si, hai ragione Andrea: probabilmente finirà così…
      Comunque – visto che dal mio articolo potrebbe trasparire una vena di rimpianto che non era nelle mie intenzioni – vorrei sottolineare una cosa: rivendico tutte le ca**ate che ho fatto, una per una.
      Fiero delle mie 8 maratone in 18 mesi 😀

  134. “In effetti, è inutile spremersi per ottenere un miglioramento di 5 minuti in maratona se questo vuol dire rischiare di rimanere fermo per mesi. E allora i miglioramenti e gli obiettivi a cui mirare dovrebbero cambiare: non più ripetute alla morte per velocizzarsi o allenamenti extra-lunghi per sviluppare il fondo, ma semplicemente puntare a mantenermi in salute e a divertirmi il più a lungo possibile, in altre parole… a durare come runner. Probabilmente dovrò cambiare il modo in cui misurare il successo (ma quale, poi?…): non più il cronometro, ma gli anni aggiunti alla carriera podistica”

    Per me questo ragionamento è durato per due mesi, marzo ed aprile scorsi.
    Ho ripreso a correre, ma adesso sto molto più attento ad ogni segnale critico che mi arriva dal mio corpo perchè non ho nessuna intenzione di smettere di correre, contro la mia volontà, per sopraggiunti impedimenti fisici.
    Se riesco a fare le dieci ripetute della tabella bene, altrimenti ci rido su e penso quanto brutti sono gli altri che a cinquant’anni non riescono nemmeno ad allacciarsi le scarpe.

    • Per me questo ragionamento è durato per due mesi, marzo ed aprile scorsi

      In questo, riconosco un concorso di colpa: l’avevi forse già deciso, ma la spinta finale a fare la mezza a Trieste forse te l’ho data io 😉

      • Assolutamente no !! Mi sentivo solo di riprovare una distanza decente, dopo aver comunque messo in moto le gambe su brevi tratti.
        E quale migliore occasione di prova se non la Costiera chiusa al traffico ??

  135. condivido pienamente quanto hai scritto ovvero che non si può giustificare il “sovraccarico” per fare il “tempone”; ma ritengo che un’allenamento volto ad aumentare la forza e dunque anche la velocità migliora la corsa e dunque una gara a velocità abbastanza sostenuta è meno traumatica di una gara fatta più lentamente (alla fine sei meno stanco ma più acciaccato).

    P.S. complimenti per il blog 🙂

    • Quello che dici é vero, anche se credo che non siano 15 o anche 30 minuti in meno a fare la differenza da un punto di vista delle conseguenze fisiche. Quello che incide veramente – soprattutto per i non giovanissimi – non sono le gare in se ma tutto quello che le precede, soprattutto nel caso della maratona che se preparata bene richiede parecchie centinaia di Km da mettere nelle gambe.
      Che non sempre gradiscono….

  136. Caro Foia,
    “l’infortunio, per i runner, non è un caso”.
    Queste sono state le parole che mi hanno aiutato di più dopo il mio infortunio di ormai un anno fa (ieri è stato il nostro primo anniversario!).
    Mi hanno aiutato perché vanno interpretate. Nel senso che non ti invita a cercare la causa del infortunio ma semplicemente ad accettare che purtroppo la corsa ti sottopone a degli stress che inevitabilmente portano ad un infortunio. Non ci puoi fare nulla. Se ti alleni con impegno e costanza, se ti fissi degli obiettivi (anche se modesti) prima o poi succede. E non succederà una volta, succederà diverse volte (perché appunto non è UN caso).
    Nel mio caso (:D), l’infortunio è una delle cose più belle che mi siano successe da quando ho iniziato a correre. Tralasciando che la mia vita personale adesso sarebbe completamente diversa, podisticamente parlando mi sono confrontata con una prova difficile ma io sono ancora qui aspettando con meno timore il mio prossimo “caso”.
    Coraggio, Foia… non hai idea di quante Maratone ti aspettino ancora! 😉

    • Grazie per le sagge parole, Sarah 🙂
      Vedo che hai tratto profitto da quello che ti scrissi al tempo del tuo infortunio:
      Ce qui ne tue pas nous rend plus fort

  137. ossignore,mi sembravi un po mogio mogio nel forum ,ora ho capito.mi dispiace non lo sapevo.posso solo farti un grosso augurio ,ci siamo passati tutti ed anche piu’ di una volta ma poi a piccoli passi…..
    l’importante e’ non strafare ,capire che cio che facciamo e’ pur sempre una passione ,un divertimento .
    bisogna considerarlo come tale
    ciao a presto
    giampi-friend

    • Ciao Giampi !
      Piú che mogio direi che ero incazzato come un puma! Ma ormai quella fase é superata ed é subentrato uno stato di… consapevolezza. Sto cercando di analizzare la situazione e di prenderne i lati positivi. Ad esempio, finalmente questa é l’occasione per imparare a nuotare decentemente 😉

      ps: complimenti per Crema !

  138. Ottimo ! Ora vacci piano e vedrai che un po’ alla volta dornerai meglio di prima. E magari nel 2012 evita di fare 47 o 48 maratone … 😉

  139. Vedremo se questa disavventura servirà ad insegnarmi qualcosa… 😉

  140. Benissimo, la risalita è iniziata ! Domani in pausa pranzo faccio anch’io la mia uscita esplorativa dopo ben 14 gg di stop, mi sono già auto-promesso che deve essere solo una prova non più lunga di 4 Km .

  141. In bocca al lupo per domani, allora.
    E mi raccomando: non capiterà, ma se dovesse capitare che senti qualcosa di strano… FERMATI !!!

    Da che pulpito…. 😉

  142. Coraggio Foia ritorna piu’ forte di prima, adesso che hai anche lo spirito giusto oltre al fisico!

    • Forse era meglio non cantare vittoria troppo presto, Max…
      Da ieri sera ne ho una nuova: un forte dolore alla parte alta/anteriore della coscia (adduttori?) che mi obbliga a zoppicare vistosamente.
      Spero si tratti solo di eccesso di zelo negli esercizi di fisioterapia, e che passi in fretta…
      Sono proprio un rottame 🙁

  143. Consolati, io sono messo ancora peggio, oggi ho provato a correre ma già dopo pochi passi il dolore è tornato. 30 metri ed ero fermo. Ora mi sa che è meglio che vada a farmi vedere dal medico.

  144. Francesco,
    visto che ti sei dedicato al nuoto il passaggio al triathlon sarà quasi naturale…
    A parte gli scherzi, vai suYou Tube e digita “Total Immersion”: ti si aprirà un mondo di lezioni e suggerimenti per imparare a nuotare in uno stile assolutamente innovativo che ti farà nuotare per lunghe distanze senza affaticarti.
    Se vuoi materiale aggiuntivo (videolezioni, libri, etc.) chiamami.
    Ciao, Stefano

    • Vacci piano, Stefano! Sono ancora all’ABC del nuoto e mi rendo conto che di strada da fare ne ho davvero parecchia prima di arrivare solo a pensare il Triathlon.
      Comunque, grazie delle dritte 🙂

  145. Non esiste che tu dica che 1h43′ è “irripetibile” … preparati decentemente con un bel po’ di ripetute e vedrai che arrivi tranquillamente a 1h35′ 🙂

  146. Un altro che tra qualche mese avrà le spalle alla M.Phelps…. 😉

    • Per adesso – visti gli scarsi progressi – le uniche parti del corpo ad essersi ingrossate sono altre… 😛

  147. Bella notizia, guarda che a Verona ci dobbiamo vedere ! Io invece sono sempre fermo dal 17 Novembre, il medico ha detto di riprendere con l’anno nuovo ma credo proprio che una prova la farò con qualche giorno di anticipo 😉

    • Mi spiace che il tuo stop si stia prolungando. Probabilmente il tuo fisico aveva bisogno di un po’ di riposo ed è così riuscito ad ottenerlo. Vedrai che riparti alla grande.
      Per quanto riguarda Verona, temo di non esserci per problemi logistici in quel periodo di Febbraio. Probabilmente ripiegherò su qualcosa di vicino a casa, che non richieda una trasferta.

  148. Visto che tu il cross training lo fai sul serio,è probabile che hai riequilibrato e potenziato la zona che ti portava ad avere quèò problema.. diciamo così,superficialmente.. 😉
    In attesa dei tuoi programmi 2012,buone feste e buone corse.. 😉

  149. Finalmente, bravo Francesco, si ricomincia a correre sul serio. Sono molto felice per te.

    • Grazie Roby.
      E che piacere leggerti qui sul mio blog 🙂
      Forse allora ci si vede alla mezza di S. Gaudenzio?

  150. good idea im gonna try it

  151. Mi pare che tu abbia e idee belle chiare!
    Se posso ti consiglio la Lago Maggiore Half Marathon se come tempistica con la MCM ci stà.
    Buon anno e buone corse!

  152. Secondo me per riuscire ad abbassare il tuo personale nella mezza maratona devi aumentare la tua velocità, prova ad allenarti maggiormente su distanze più corte tipo 10 km massimo, però più velocemente intorno ai 44′ 30” 00

    • Facile a dirsi, un po’ meno a farsi.
      Soprattutto per chi come me ha un personale di 47′ abbondanti sui 10K 😉

  153. Non ha mai provato ad iscriversi ad una società di Atletca Leggere?

    • Per una serie di motivi, preferisco essere ‘libero’ quindi mi basta l’iscrizione alla UISP per evitare i cartellini giornalieri.

  154. Posso quotare il tuo Haiku ?

  155. Bene, niente dolori ma massima prudenza. Per ora ho non superato i 45′ di CL, ora piano piano aumenterò e settimana prossima inizierò a provare qualche allenamento più veloce. Vedo che tu invcece stai già dandoci dentro …

  156. Mi toccherà aumentare il numero ma non vedo l’ora di poter dire altrettanto… 😉

  157. Grande Fra!!
    bellissima descrizione e bellissima esperienza!
    devo dire che ne è valsa la pena di alzarsi così presto.

    Mi sto allenando per riuscire a starti dietro 😉

    Gio

  158. Sono contento di leggere che hai ripreso bene, in fondo siamo a gennaio e quindi potrai toglierti parecchie soddisfazioni anche quest’anno.

  159. Feci un errore simile proprio nella mezza di san gaudenzio, c’erano un freddo e un’umidita’ incredibili e mi ero coperto parecchio, pero’ alla fine mi sembrava di aver corso nel deserto, ero fradicio. Buon ritorno alle gare

  160. Va bé dai … non sono errori particolarmente gravi…anzi, il fatto di seguire chi andava più veloce di te è stato uno stimolo allenante che non può che averti fatto bene ! Ma cosa stai preparando per fare già allenamenti di 25 Km ?

  161. Non l’ho mai corsa questa mezza nonostante sia la mia distanza preferita però ho sempre sentito ‘lodarla’ per il… freddo 😀
    Per le docce purtroppo come puoi ben immaginare non è responsabilità degli organizzatori ma degli impianti sportivi in cui sono ubicate… A volte è quasi meglio non farla che farla ghiacciata, due salviettine e di corsa a casa al caldo!
    Complimenti per il tempo, dato il freddo che sicuramente rallenta vuo dire che la preparazione prosegue bene e in modo redditizio.
    Buona continuazione!

    • Grazie Franchino 🙂
      Sul fatto che il freddo rallenti, non sarei così sicuro: la voglia di finirla e tornare velocemente al calduccio mi ha sicuramente dato una mano per arrivare al traguardo più in fretta possibile !!!

  162. Mi fa sempre piacere Francesco, anch’io finalmente sto vivendo un periodo positivo, correre senza dolori è veramente appagante, speriamo di continuare entrambi così ! E se per caso riesci a liberarti per la mezza di Verona del 19/02 mi offro come pace-maker per il tuo nuovo PB 🙂

    • Cerchiamo di far durare questo buon momento, Enrico!
      Per Verona purtroppo ho problemi logistici e non posso affrontare una trasferta di quel tipo, quindi il 19/2 faccio la Mezza del Castello, che è molto vicina a casa.
      Accetto la tua offerta di pacer per la Stramilano se ci sarai 😉

  163. Ti avevo già sbirciato su “CORRERE”, complimenti. Quest’anno per far di meglio ed essere l’unico italiano ti consiglio l’iscrizione alla Mumbay Marathon 😉

    • Buona idea la Mumbay Marathon!
      Dici che gli organizzatori si offendo se mi porto il bere da casa? 😉

  164. Sarà perchè l’India mi attrae molto ma io alla MM ci andrei veramente volentieri …

  165. Un italiano a Daegu, era Ruggero Pertile ai Mondiali

  166. […] Ringrazio Foia, amico che condivide con me quello splendido spazio virtuale che risponde al nome di http://www.runningforum.it, per avermi dato la possibilità di riproporlo anche qui. Qui trovate l’originale: http://run.foiaworld.info/2011/03/sai-di-essere-un-runner-quando%e2%80%a6/ […]

  167. Mi sembra di percepire che tu stia bene e che i problemi fisici siano ormai dimenticati; alla maratona mancano ancora diverse settimane, vedrai che ci arrivi in formissima !

    • Proprio dimenticati direi di no…. mi sento ancora parecchio condizionato dalla paura di farmi male.
      Tu piuttosto, vai alla grande: complimenti per Verona!!!

  168. Io direi anche che si può,come accade da qualche parte,inserire la taglia della maglia,gilet ecc. messa nel pacco gara ed evitare le solite file per ritrovarsi con una S o una XXL..

    • Il problema non é tanto la misura, quanto la qualità del capo davvero di bassissimo livello 🙁

  169. Ma tra le PI e le Asics non sono 100 i grammi di differenza. Comunque oltre al peso fa tanto anche la struttura e l’impostazione della scarpa, cosa che per assurdo a parità di peso ti fa sentire un modello più veloce di un altro. Buone corse, dai che inizia a scaldare!

  170. Nonostante gli inconvenienti dell’ultimo mese con l’esperienza ed i Km accumulati in questi ultimi anni sono sicuro che non avrai nessun problema a concludere bene anche la maratona di Milano ! Ti seguirò sicuramente ( davanti al pc naturalmente 😉 ).

    • Grazie, Enrico.
      Fa piacere sapere di avere un pubblico fedele che segue da casa: se conto anche mia madre siete in due 😉

  171. Il problema sarebbe seguirti con le gambe sulle strade di Milano, da casa è fin troppo facile 😉

  172. Ciao Foia, son contento che sei rimasto soddisfatto della corsa! Ce l’abbiamo messa tutta e secondo me è uscita molto bene quest’anno.
    Alla prossima e dacci dentro con gli allenamenti!

  173. Se la testa è convinta sarà pronta ad affrontare le difficoltà di quèl giorno.. 😉

  174. Ho utilizzato diverse paia di ASICS Nimbus e Cumulus e fino all’inizio di quest’anno la ritenevo la mia marca preferita, poi ho provato Brooks Glyceryn e credo proprio che non cambierò più. Per il mio poede, la mia andatura, i miei gusti, ecc ecc sono perfette.

    • Le Brooks (parlo delle Adrenaline, in quanto pronatore) le avevo trovate rigide e con la pianta un po’ troppo larga per il mio piede. Le ho abbandonate dopo i problemi alla bandeletta avuti nel 2010.

  175. Nimbus 13, perfette, non mi entusiasma l’allacciatura, ma perfette!! ovviamente comprate quasi a scatola chiusa.

  176. Mi sembra di percepire un’ottima condizione di forma, sui 42 Km andrai sicuramente bene !

    • Non vorrei portarmi rogna scrivendo questo, ma mi sembra di stare abbastanza bene nonostante la preparazione non ‘da manuale’. Sono quindi abbastanza fiducioso per il 15 Aprile.
      Detto questo, si sa che ogni maratona è un lungo viaggio durante il quale lo stato di forma è soltanto una delle tante variabili in gioco, e quel giorno TUTTO nel complesso deve andare bene.
      Sperèm….

  177. Piacere mio Foia..l’unico modo per farla era trovare almeno un buon coompagno di viaggio,sono stato fortunato.. 😉

    Sul caldo sai come la penso,mentre una volta usciti dalla confusione iniziale ho capito che un pensierino lontano al pb c’era,non un’ossessione ma un “vediamo come sto e quanto tengo”..
    ..qualche grado in meno e una gara un pò meno frequentate e arriva anche quello.. 😉

  178. Certo che seimila chilometri di corsa sono tanti 🙂 Che obbiettivo hai per la maratona di Milano ?

    • Eh, si… soprattutto considerando che di questi 6000, 4000 li ho fatti da Gennaio 2010 ad oggi.
      Per Milano – lo dico sottovoce per non portarmi rogna – vorrei tentare le 3h50′
      Sperèm…

  179. queste cose sono verissime

  180. La scelta di Milano è perfetta per un nuovo tentativo di PB, se la temperatura rimane fresca come in questi giorni avrai buone probabilità di agguantare le treoreecinquanta: Ottima l’idea del blocco totale del traffico, era ora !

    • Giuro che la scelta di Milano non ha niente a che fare con ambizioni cronometriche.
      Un eventuale PB sarà del tutto casuale e involontario 😉

  181. Mi preparo ad ascoltare la sinfonia.
    In bocca al lupo!

  182. Spera solo che rimanga un pò il fresco e Milano diventa una maratona veloce,con un percorso piatto e senza problemi di trasferimento.. 😉

  183. IMPRESSIONANTE!!! COLPITO E AFFONDATO SU TUTTO

  184. Complimenti Foia! Mi hai raggiunto a nove e temo che tra poco mi staccherai.. 😉

  185. gran bel racconto!!!!
    mi chiamo Marco ed ero uno di quegli ultimi maratoneti di cui parlavi !
    grazie per il complimento!
    anche io sono arrivato, tempo?infinito e gelido 5h 46.12!
    ORGOGLIOSO DI ESSERE ARRIVATO ALLA MIA PRIMA MARATONA!
    ci si vede i strada alla prossima!!

    • I complimenti te li meriti tutti, e fai benissimo ad essere orgoglioso perché ora sei un MARATONETA!!!!

  186. Gran bel racconto!
    E’ un iniezione di fiducia per me che sto meditando di iscrivermi alla mia prima maratona!

    Complimenti
    Igor alias Jenga

  187. Un po’ severi alcuni giudizi, ma tutto sommato condivido!

    • Grazie, Marco.
      Forse sono severi perché vorrei tanto che la maratona della mia città migliorasse…

  188. Bravo Foia! Arrivare alla fine di una maratona da sempre una sensazione unica!! A presto e anche grazie per il gel 😉

  189. Comunque, ricordo che il punteggio é su una scala da 1 a 5.
    Quindi un 3 é già positivo…

  190. Io sono d’accordo nel sfruttare l’onda lunga di una prima maratona..poi spesso la seconda esce meglio della prima perchè la prima ci ha dato quel qualcosa che mancava alla fine della preparazione,soprattutto per maratoneti amatori da 50-60km a settimana.. 😉
    In bocca al lupo!

  191. ..e io che ero accorso perchè il telefilm mi prende abbastanza………… 😀

  192. Dai Foia, svolgi in fretta il tuo piacere diventato dovere e ritorna presto a casa, come dici tu in fondo sei fortunato, concediti una pausa prima di affrontare di nuovo i problemi. Un abbraccio, Max

  193. Un’ abbraccio..

  194. Dal tuo racconto si percepisce che l’atmosfera di questa maratona deve davvero essere bella, come del resto lo è la città nella quale si disputa. Ti rinnovo i miei complimenti augurandoti che le preoccupazioni che hai citato lascino spazio ad un avvenire sereno !

  195. Grazie, Enrico.
    Si, questa gara mi ha davvero colpito positivamente. Te la raccomando se dovessi un giorno ritentare una 42Km 😉

  196. Bellissima esperienza, hai descritto veramente bene un’atmosfera quasi magica. Se poi alla fine sono più i motivi di soddisfazione che i “postumi” allora direi che sei stato GRANDE! Complimenti.

    • Grazie, Ale.
      Dopo questa esperienza sarà difficile tornare a correre nel grigiore di alcune maratone nostrane…

  197. Bellissimo racconto, sei un grande Francesco con una super moglie accanto a te. Chapeau……

    • Grazie, Roby 🙂
      Spero tanto di riuscire a fare Berlino assieme a te. Cioè… beh… assieme nel senso dello stesso giorno. Tu finisci un’ora prima come al solito 😉

  198. Questi racconti mi piacciono, al diavolo il tempo, te la sei goduta!
    Non mi stupisco della città e del tifo, ci sono stato 4 volte, e amo tanto anche i Danesi. Cioè…le Danesi.
    Cioè, volevo dire il popolo Danese, insomma!

  199. Anche il design stile DDR ha un suo fascino 😉

  200. uaooo ,che sballo.ricordavo che avevi la maratona di copenaghen in ballo ma non ricordavo piu’ quando….complimenti per il racconto ,mi e’ piaciuto,senza troppe descrizioni di tattiche ,passi, e via dicendo.hai lasciato invece tanto spazio all’emozioni percepite ,che saranno state sicuramente tante e che hai ben descritto.
    complimenti ancora francesco
    ciao
    giampi

    • Grazie, Giampi 🙂
      Spesso le emozioni sono più importanti del cronometro.
      Questa era una di quelle volte!

  201. Sapevo che prima o poi finivi in gabbia vecchio mascalzone… 😀

    • 🙂
      Ho bussato, ma mi hanno detto che non hanno posto: tutto esaurito a causa dei calciatori….

  202. Questo mese mi hai battuto per poco, 148 contro 143, se l’avessi saputo oggi in pausa pranzo avrei allungato un po’ 😉 A parte le battute ti faccio ancora i complimenti per la tua decima maratona e sono contento per te che gli acciacchi siano spariti !

    • Grazie, Enrico 😉
      I miei 5Km in più sono largamente compensati dalle tue nuotate e pedalate !!!

  203. Numeri di tutto rispetto! E sensazioni che ti resteranno dentro per sempre. Quando anche gli acciacchi fisici si risolvono tutto diventa più facile e più bello. Buone corse!

  204. Concordo,possiamo fondare il partito dell’asfalto.
    Anche per me ieri gara fotocopia alla tua.18k 90% sterrato 10% asfalto.Unica differenza l’ho corsa con le Five Fingers.
    Alla fine ridevo per non piangere,1h 29′ di quasi sofferenza,

    • Ciao Davide: benvenuto sul mio Blog 😉
      Certo che ci vuole un bel coraggio a farsi una gara del genere con le 5F….

      • Ciao.Diciamo che è un po che lo tengo d’occhio ma questa è la prima volta che scrivo.
        Non ricordavo il percorso.Quando li fai con le A3 sembrano tutti pianeggianti e lisci.
        D’ora in poi solo asfalto 🙂

  205. Anch’io prediligo l’asfalto ed i percorsi piatti però ogni tanto non fa male provare qualcosa di diverso … anche a me è capitato un paio di volte di partecipare a trail che si disputavano vicino a casa e, a parte le vesciche ai piedi, mi sono sempre divertito .

  206. Giusto così, quando le motivazioni non sono al 100% non vedo perché forzare, in ogni caso il tuo buon allenamento l’hai comunque fatto !

    • E comunque – visto che non mi piacciono le cose fatte a metà – la sera dopo sono uscito sotto il diluvio per fare i Km saltati Domenica: i debiti vanno pagati. Con gli interessi 😉

  207. Si capisce che sei un competitivo.
    I tapascioni solitamente non aspettano lo sparo,partono appena arrivati.

    • Ma questa non era una di quelle solite con “partenza libera dalle x alle y”
      Gli organizzatori si erano raccomandati di partire tutti puntuali alle 8:30

  208. Sono d’accordo, personalmente non concepisco le partenze libere, piuttosto me ne sto a casa, dormo un’ora in più e mi alleno da solo … complimenti per l’ottimo allenamento !

  209. E’ inutile che ti spieghi a cosa servono le ripetute perché lo sai benissimo 😉 Inoltre sono convinto che in qualsiasi preparazione la tabella deve essere tarata sulle esigenze/possibilità del singolo atleta ma soprattutto deve divertire chi la segue cercando di proporre allenamenti più vari e piacevoli possibile . Se vuoi ti posso mandare ciò che ho sperimentato io in passato adattandole al tuo ritmo.

  210. Qualche giorno fa, parlando con un ragazzo che vedo a volte in piscina e che si cimenta di tanto in tanto in qualche mezza o 10k, si conveniva sul fatto che la corsa è veramente usurante, entrambi non conoscevamo runners senza tre/quattro infortuni più o meno seri all’attivo. E personalmente aggiungo che tutte le volle che ho provato ad aumentare l’intensità dell’allenamento con lavori più veloci o ripetute in salita mi sono puntualmente fermato dopo poche settimane. Forse pretendiamo troppo e dovremmo limitarci alla classica corsetta di 20 minuti due volte alla settimana ?

  211. Bravo Foia! un abbraccio e spero che per la mamma vada un pò meglio.. 😉

  212. E’ stata un’iniziativa che ti fa onore, grande Foia !
    Un amico (non so se te lo ricordi, era con me ad Helsinki assieme alla famiglia) mi raccontava che al suo posto di lavoro il sindacato distribuiva i moduli per chi voleva aderire alla trattenuta di 10 Euro sulla busta paga in favore dei terremotati dell’Emilia. Ebbene, su più di 150 persone due adesioni … 🙁

    • Ma quale onore, Enrico. Per così poco…. Il vero onore é quello dei tanti volontari che aiutano il prossimo a rischio delle loro vite, senza chiedere nulla in cambio.

  213. Ciao Foia
    complimenti per il tuo blog…ti volevo chiedere un paio di cose sul FIRST….per le tabelle un file tipo excel che ti calcola tutti i ritmi da tenere nelle ripetute e nel fondo poi per il cross training io avevo optato per la bici …ma che tipo di ritmi e distanze bisogna avere?…ciao e grazie…a presto

  214. Un classico… purtroppo.
    Io sto tenendo sotto controllo una noiosa borsite…
    In bocca al lupo!

  215. Mah… difficile consigliare. O rimandi l’anno prossimo Verona e provi a ripartire preparando solo Torino e nel mentre vedi come risponde il tendine senza l’assillo dei -40 a Verona o corri Verona senza aspettative come se fosse un lungo sempre in preparazione di Torino. Dipende te cosa vuoi fare e come vuoi interpretare le gare, io sinceramente a -40 e appena uscito da una tendinopatia caricare uno o più lungoni per Verona starei attento. Io sono contrario al correre sul male (intendiamoci “male” non fastidio).

  216. Fossi in te sospenderei tutto e affronterei quel bastardone di Achilleo con le dovute maniere: sai che io sono drastico, i miei li ho operati entrambi e così ho risolto il problema una volta per tutte (perlomeno spero che anche il secondo guarisca perfettamente). Continuare senza far nulla rischi di esasperare la situazione e non te l’auguro davvero. Lascia perdere Verona e rinvia il tutto all’anno prossimo, Sò che è dura, ma probabilmente è la cosa migliore da fare. Tanti auguri!

  217. Due grandi esperti di Achille (uno dei quali addirittura doppiamente bionico) suggeriscono prudenza.
    Qualcosa mi dice che dovrei ascoltarli con attenzione…

  218. A me servirebbe un centrotavola,per cui il mio voto è stato dato per interesse.
    Per il resto sono daccordo con i pareri sopra espressi.Rischiare non paga quasi mai.
    In bocca al lupo.

  219. Si, sai già cosa ho votato.
    propongo comunque di rimanere in ambito sportivo :
    no all’uncinetto
    si a nuoto o subacquea 🙂

    indipendentemente da ciò che penso della corsa un consiglio : sii prudente

    Kolja

  220. Secondo me Verona è troppo vicina.. riprendi con calma e valuta come procede,eventualmente per un’altra maratona potrai decidere anche più avanti,prima cerca di capire se il problema è risolto..

  221. Ma che amici prudenti e pieni di buon senso che ho….

  222. Aspetta e vedi… ma rimanda la maratona di Verona al prossimo anno, con Achille(o) non si scherza!
    Stefano

  223. Secondo me a settembre dovresti appendere le scarpette al chiodo e prenderti una bella vacanza 😉
    Forza che il peggio è passato e il traguardo di Torino ti attende.

  224. E allora GOOD!!!! E che aspettavi a farti fare una visita accurata? 😉

  225. Prevedo a breve un notevole salto di qualità. Continua così e i risultati arriveranno!

    • Più che al salto di qualità, in questo momento la priorità sono quelle di guarire e di creare le condizioni per evitare nuovi infortuni. Se poi vengono anche i risultati, tanto meglio 😉

  226. Ti chiederò info su ortopedico e centro per i plantari… è un anno abbondante che mi trascino una piccola gnocca sulla pianta per del piede destro,poco sotto l’alluce..

  227. Ottimo, a Torino sarai sicuramente in perfette condizioni !

    • Sul “sicuramente” ho i miei dubbi. Comunque se le cose continuano così dovrei riuscire a finirla tutto intero, che ad oggi rimane l’obiettivo primario.
      Complimenti per il Powerman di ieri ! 😉

  228. Potrebbe essere anche il tessuto tecnico delle magliette, a volte succede…

    • Infatti quei simpaticoni del supporto Garmin mi hanno consigliato di indossare magliette di cotone (!)
      Comunque, con la fascia Polar non succede…

  229. non so se destra o sinistra. so solo che, aspettando lo start di una qualsiasi gara, se capita di scambiare due chiacchere con chi ti sta accanto l’unica cosa che conta non è il tuo stato sociale o quanto guadagni, il tutto si riduce a “quanto hai sulla maratona” ?

  230. Le fasce cardio dei vari gps che ho avuto sono sempre rimaste imballate nella confezione poi, tre settimane fa, ho avuto improvvisamente l’ispirazione di provare ad indossarla durante una corsa. Nessun problema tecnico e risultato che credo verosimile però dopo questa prova episodica l’ho appesa ad un libro che sporgeva dallo scaffale dei miei libri e ad oggi si trova ancora la.

  231. OK 🙂 Appena hai un attimo però mi spieghi come va impostato l’allenamento una volta conosciute le soglie, è un discorso interessante che non ho mai approfondito.

  232. ciao, pensa che io dopo 5 mesi di tendinite achillea e la ricerca (vana) di rimedi, sono arrivato al punto di cercare i “compagni sventura” in modo da capire come se la cavano gli altri…spero che gli esercizi eccentrici abbiano avuto un buon esito con te, io li ho iniziati da sole 2 settimane perchè prima erano troppo dolorosi!

    • Si, gli eccentrici sembrano funzionare, quindi ti consiglio di insistere.
      Certo che con il tuo chilometraggio abituale, i tendini li metti a dura prova 😉
      In bocca al lupo!

  233. gran bella recensione!!!
    ero indeciso tra alcune maratone ma penso che mi hai convinto…. per Copenhagen

  234. Ci sarebbe da capire quali pause sono state decise da te,tipo per fare bene un ristoro,e quante pause sono state decise dalla tua condizione del momento,tipo non ce la faccio devo fermarmi..
    Nel primo caso possono essere anche utili,Pizzolato a NY vinse addirittura la maratona con qualche mini(mini) pausa,nel secondo caso non è giornata o qualche errore c’è stato.. In generale,soprattutto dopo un pò di maratone e quindi con un pò di esperienza accumulata,non bisogna andare troppo in là nella gara per intuire che giornata stiamo vivendo e,se capiamo che ci potrà essere da soffrire,forse meglio qualche mini pausa decisa con consapevolezza senza aspettare il muro.. 😉

    • Nel mio caso, le uniche pause intenzionali sono quelle dei ristori, mentre tutte le altre sono state involontarie e quindi non troppo positive.
      D’altra parte, senza quelle pause probabilmente non sarei arrivato in fondo….

  235. beh ma anche se non corri in NS non è un male no? secondo me anche un paio di minuti più lenta la seconda parte non vuol dire non essersi allenati bene…
    di sicuro se finisci in NS le sensazioni saranno migliori e il recupero più celere, rispetto ad una gara finita sulle ginocchia!

  236. No, assolutamente non c’é nulla di male.
    Peró un obiettivo bisogna pur darselo, e siccome l’inseguimento del PB a tutti costi non fa parte della mia filosofia, stavolta provo con il NS. E poi non é detto che una cosa escluda l’altra. Anzi…. 😉

  237. Può funzionare! E al contrario di quello che hai detto, forse Reggio è uno dei posti migliori per provarlo. è vero che è su e giù, ma la prima parte è mediamente più su mentre la seconda mediamente più giù.. si si se po fà! 😉 Io penso come sempre di andare come capita e a sensazione.. anche perchè è da tanto che non scopro cosa c’è dopo il 30° km..!?!?

  238. Giusto!
    Allora io voto per il NS+PB dai!

  239. E allora che NS+PB sia !
    Sempre che mi passi ‘sto mal di gola, altrimenti Domenica la maratona la faccio sotto il piumone 🙁

  240. secondo me la relazione che si puo’ leggere tratuoi dati e’ quella inversa a quella che propone galloway, anche perche’ come dici tu, le pause non le hai fatte in maniera scientifica.

    La relazione causa effetto probabilmente non e’ da leggersi nella direzione numero di pause -> tempo finale. E’ piu’ probabille che sia il tempo finale (che e’ a sua volta indicatore sintetico tanti elementi: lo stato di forma, la strategia di gara, le condizioni climatiche, gli imprevisti, ecc, ecc) ad essere indicatore del numero di pause che si sono rese necessarie.

    • Scusa Andrea, ma non sono sicuro di seguire la tua logica…
      Dire che la relazione causa-effetto deve cambiare direzione equivale ad affermare che il tempo finale alto determina ij numero di pause, il che non può essere vero.
      O forse mi sto perdendo qualcosa nel tuo ragionamento…

  241. Bella lì Foia! Sopratutto UNO CHE NON MOLLA!!!

    • Beh, dipende anche da cosa ho mangiato la sera prima.
      Dopo una pasta e fagioli non garantisco 😉

  242. Bravo Foia e’ sempre un piacere leggere i tuoi resoconti. Complienti doppi!!!

  243. Bello vederti felice durante la corsa! Nonostante tutto ti sei divertito e queso e’ l’importante. saranno questi i ricordi che conserverai di questa corsa.

    • Beh, in tutta onestà questa volta non mi sono divertito come al solito.
      Ero troppo concentrato sul tempo per godermela fino in fondo.
      E anche questa è stata una lezione….

  244. Finirla sotto le 4 ore è una vera impresa: BRAVO!

  245. Bellissima!
    DEVO copiartela!
    Avevo già messo una lista simile sul mio blog: http://unpodista.blogspot.it/2010/11/e-tu-sei-un-podista.html
    (anche questa copiata) ma molto più corta; l tua è davvero completa.

    Comunque, non sono ancora un podista allo stadio terminale, anche se sono felicemente sposato e fedele, se vedo una bella ragazza correre, le scarpe non sono le prime cose che guardo! 😉

    Ciao, ci si vede su Running forum

  246. Direi che ti sei posto obiettivi tranquillamente realizzabili: è il mio augurio per te per un 2013 alla grande. AUGURI.

  247. Bellissimo!
    Posso pubblicare alcune di queste frasi sul mio blog (http://stefano-vda.blogspot.it) ovviamente citando la fonte?

  248. Bella lì!
    Io però direi che può bastare così.. è un bel risultato.. io mi fermerei.. hehehe
    Ciaooooo Foiaaaaa!!!!

    • Ormai il mio PB precedente resisteva dall’Aprile 2011 e – nonostante non abbia mai preparato una mezza come si deve – cominciavo a credere che fosse il mio limite insuperabile.
      Invece dopo Novara comincio ad avere strani pensieri di tentare l’attacco al muro dell’ora e 40 😉

  249. Bravo Francesco!

  250. bravo Francesco!
    (che occhialini stra-chic! :-))

  251. “chi ben comincia… migliora i pb!” le salite sono il pane in questo periodo, anche solo corse collinari se non si possono fare lavori specifici in salita danno i loro bei frutti!
    Buona continuazione!

    • Visto che abito in pianura, devo accontentarmi di un treadmill.
      Ma sembra che funzioni bene anche quello 🙂

  252. Bella la nuova casetta! Quando ci inviti per festeggiare? 😉

    • Complimenti! Sei la prima che scrive un commento sul nuovo sito.
      Hai vinto un giro di Guinness 😉

  253. Accidenti.. per quanto riguarda quella di RW, purtroppo come sai a parte l’Italiano e il Giapponese.. non conosco altre lingue, ma almeno per quelli che snarigiano e scatarrano senza guardare dietro proporrei la pena capitale!
    Mentre per i tuoi personalissimi divieti.. beh, mi ritrovo nell’80% delle descrizioni.. quindi non dico niente! 😛 Ciaoooooo
    Ci si vede a Piacenza!

  254. A beneficio degli amici che parlano solo Italiano e Giapponese, una mini-traduzione dei divieti RW:

    1. Fermarsi davanti agli altri runners, senza preavviso
    2. Sputare o pulirsi il naso con incosciente noncuranza
    3. Tagliare la strada senza curarsi del traffico
    4. Buttare per terra pacchetti vuoti di gel, ecc.
    5. Correre senza maglietta quando proprio non si dovrebbe
    6. Turpiloquio in vicinanza di chiese o scuole
    7. Balzare attraverso il percorso per agguantare un rifornimento
    8. Non rispondere al saluto degli altri runners
    9. Correre una 5Km con le borracce alla vita
    10. Scoreggia in luogo pubblico

  255. hehehe grazie! Allora ti dico che la prima mi è capitata giusto domenica: Rampa ripidissima per uscire dall’Arena di Verona seguita da curva a gomito e rettilineo finale per il traguardo.. La vedo in lontananza e accelero il passo a mo di rincorsa per superarla, ho pochi secondi di margine per compiere il “miracolo”.. Quello davanti a me si inchioda di colpo ai piedi della rampa :-O
    l’avrei ucciso! L’ho spostato di forza limitandomi a dire “dai dai dai” ma voleva uscire un bel vaffa e ti assicuro che se avessi splafonato di un secondo per colpa sua, sarei tornato indietro a prenderlo….
    Anche il resto mi trova abbastanza d’accordo 😉

    • Alla fine non è riuscito a bloccarti…. E pensare che l’avevo istruito bene, quel cialtrone.
      Vorrà dire che non lo pago! 😉

  256. Mmmh… a mio parere Moana e Barbara potrebbero rientrare tra le sostanze proibite e quindi considerate doping 😀
    Complimenti per il PB!

    • Grazie 😀
      Bah… carine e simpatiche finché vuoi, ma come pacers non ci siamo proprio.
      Andavano ad un ritmo tutt’altro che costante…

  257. bel resoconto, francesco.
    e ottima lezione per il mio debutto in Maratona a Milano!
    ancora complimenti!

  258. Complimenti per il resoconto e per la performance!
    Ps: il viale alberato e’ in salita 🙂

  259. Wow che bel racconto! 🙂 🙂 sono lusingata!
    Ciao 🙂

  260. Una tabella scientifica!!
    Io sono più per il go with the flow, visto che alla fine non mi so mai controllare!
    Intanto è un passo avanti verso Madrid…

    • Tra il dire e il fare…
      In maratona non sono mai riuscito a rispettare una strategia pre-impostata.
      Vediamo se ce la faccio nella mezza 😉

  261. Racconto (av)vincente, e complimenti per il PB!

    • Grazie Stefano!
      Conto su di te come pacer per la Stramilano: non sarai carino come Moana, ma di sicuro avrai un passo piú costante 😉

  262. spettacolo!!
    🙂

  263. avevo già voglia di rifare l’esperienza della mezza dopo quella di domenica (malgrado pioggia, fango, code e maleducazione… bravi comunque i volontari) il tuo racconto mi ha aumentato la voglia, sto scalpitando.

  264. Bravo ragazzo! Complimenti per il PB, certo che in condizioni un pelo migliori, ma va bene così!

  265. Sempre piu interessante il tuo blog .
    …e visto che ci avviciniamo all’anniversario mi permetto di segnalarti questo:
    http://en.wikipedia.org/wiki/Bobbi_Gibb

    • Grazie per la segnalazione, Davide 🙂
      Se ne hai altri saranno benvenuti!

      Stranamente, si comincia parlando solo di donne….. (anche per il 13 Aprile la protagonista é femminile)

      • Restando in ambito femminile,sempre il 19 ricorre il 2° anniversario della morte di una delle piu grandi maratonete della storia :-(.Grete Waits 9 volte prima a NY

  266. ottimo francesco!
    ne avrei una da aggiungere:

    – quando ricevi ogni notte sulla tua mail almeno 3 (Tre) newsletter di siti di abbigliamento o accessori per il running…e non clicchi “unsubscribe”

  267. Chiaramente subito scaricata!! Grazie Foia!!;)

  268. Bellissima! Bravissimo! 😉

  269. bellissimo racconto come sempre!
    complimenti per la tua corsa, è sempre una soddisfazione arrivare in fondo e quando è difficile come questa volta la soddisfazione è ancora maggiore 😉

  270. Bel raccont. Peccato di non averti incontrato. Alla prox

  271. bravo francesco. ora ti meriti un po’ di riposo!
    ciao.

  272. un po’ di scarico non può che farti bene. cosi poi riparti alla grande

  273. BellaFoia, davvero un lavoro ben fatto, al massimo aggiungerei il giorno della settimana (Lun, Mar…) prima della data.

    Vai così che sei un grande!

  274. ci fai un bel totale di riga così vediamo la preferita?
    😉

    • Ci avevo pensato ma ho preferito di no.
      Il fatto è che non tutti i criteri hanno lo stesso peso. Ad esempio, per me può essere importantissima la velocità, mentre per un altro il pacco gara è fondamentale. Quindi un eventuale totale non avrebbe molto significato.

      • ok, giusto. comunque Helsinky e Copenhagen in testa con 23…
        molto sensato…c’è del metodo in questa follia!
        🙂

  275. Buon pomeriggio, mi chiamo Salvatore, ho provato a scaricare il generatore del programma di maratona, con scarso risultato non riesco ad aprire il file e se si apre mi da errore. Cortesemente mi può dare delle dritte per poterlo scaricare.
    La ringrazio Salvatore

    • Ciao Salvatore,
      cosa intendi esattamente con “mi da errore“?
      Con quale versione di Excel stai aprendo il documento?

  276. Ciao Foya,
    il programma è excel 2007 quello da te consigliato.
    Una volta che ho attivato le macro, e inserito i dati. Clicco su genera tabella mi da error 300.
    Grazie Salvatore

  277. Davvero strano. Sei il primo caso del genere…
    E poi, andando a guardare la lista dei possibili errori sul sito microsoft (http://support.microsoft.com/kb/146864) l’errore 300 non esiste.
    Non saprei proprio come aiutarti…. mi spiace.

    Al limite, se mi dici i parametri che ti interessano, ti genero la tabella e ti mando il risultato via email.

  278. Ottimo funziona perfettamemente. Solo una domanda: ho visto che non puoi caricare le 8 settimane di avvicinamento, non ci si riesce priorio giusto?
    ciao Marco

  279. Ciao, per quanto riguarda la respirazione come ci si deve comportare ? grazie Leo

    • Ciao Leo,
      I filmati purtroppo non lo spiegano, e io non ho le competenze per darti un consiglio…
      Penso che comunque valga la regola generale di espirare durante lo sforzo.
      Se c’è qualche esperto in ascolto, si faccia avanti 😉

  280. ciao tu stai seguendo questo tipo di allenamento? ma nn ci si deve allenare anche in salita? cmq nn va la funzione pdf. grazie.

    • Lo userò la prima volta per preparare Berlino.
      Il programma di Albanesi non prevede salite nella sua parte principale, ma solo in quella di avvicinamento che non é inclusa nel generatore.

      Per quanto riguarda la funzione PDF, cosa intendi con “non va“?
      Ti da un errore? Non fa nulla? Genera documenti illeggibili?…

      Controlla di aver installato Excel 2007 con tutte le opzioni (ActiveX, ecc..)

  281. Complimenti, ben fatto, cercavo da tanto tempo una cosa simile, ma nessuno era in grado di farla almeno gratis. Perfetto funziona benissimo anche la funzione PDF.
    Grazie ancora.

  282. Ottima prima metà anno, ottimi risultati e, soprattutto, pienamente d’accordo sul piacere di correre prima di ogni altra cosa.
    Anche io sarò a Berlino, cercherò di chiudere in 3h25′ ma senza farmene una ragione di vita!
    Chissà, magari ci si può incontrare insieme ad altri podisti in trasferta. Nel frattempo… buone corse!

  283. In bocca al lupo!
    Mi sembra un ottimo piano allenamenti, non resta che seguirlo e divertirsi…
    Partecipare alla Maratona di Berlino (ci sarò anche io) sarà un’emozione grandissima.

  284. Ben fatto!
    Io, al contrario, sto diventando una talpa…

  285. Ciao!

    Nonostante non commenti o posti da un po’ ti seguo sempre e sono contento nel saper che vai sempre alla grande!

    Questo post sull’operazione mi interessa molto… Quante diottrie ti mancavano? Solo miope? Costo operazione? Rischi vari? Dolore? Ecc ecc…

    Grazie in anticipo!
    Marco

    • Ciao Marco,

      La miopia era di -4.25 e -5.25 con 1.25 di astigmatismo
      Il costo dell’intervento è di circa 1.000€ per occhio (controlli periodici esclusi)
      Dolore = zero !
      Recupero post-operatorio: beh, che dire… il giorno dopo ero già alla guida…
      I rischi sarebbe meglio non conoscerli, altrimenti uno si tiene gli occhiali…. comunque ti spiegano bene tutto prima, e ti fanno firmare il famigerato “consenso informato”

      fammi sapere se ti servono altre info.

      Ciao!

  286. Purtroppo non mi funziona su mac. Continua a darmi un messaggio di errore
    “Errore di compilazione nel modulo nascosto: Sheet1”.

    Qualche suggerimento?

    • Come giá spiegato qui, lo strumento funziona solo su Excel 2007 in ambiente windows
      Su Mac, puoi usare Bootcamp, VirtualBox o simili.

  287. Altro che Berlino, sei pronto per un Iron Man!
    Bravissimo!

    • Altro che Ironman: dopo la caduta, mia moglie non vuole sentir neanche parlare di bici da corsa 🙁

      • Innanzitutto, speriamo che questo ematoma si riassorba quanto prima… per sdrammatizzare un pò, mettiamola in questi termini: dietro ad un grande podista c’è sempre una donna con una pazienza infinita!
        Forza Francesco

  288. accidenti, la caduta in bici me l’ero persa!
    forza francesco!

  289. nonostante tutto mi sembra che viaggi spedito verso l’obiettivo. certo che preparare berlino con il caldo è sempre un problema

  290. Splendido strumento, grazie mille!
    Vorrei condividerlo con alcuni amici, posso inviare loro il file?

    • Sono contento che ti piaccia 🙂
      Più che inviargli il file, potresti dare ai tuoi amici il link alla pagina, così passano a trovarmi….

  291. …E secondo me puoi fare ancora meglio di quanto ti aspetti! Vai Francesco, quando domenica mattina farò una corsetta, sicuramente ti verrò a trovare col pensiero per spingerti ed incitarti. Ed emozionarmi ancora di più al tuo arrivo! Go Foia, Go!

  292. Sono convinto che farai molto bene…. e speriamo di farti compagnia e fare entrambi il PB!!!

  293. Innanzitutto un grandissimo applauso per lo spirito di abnegazione, la determinazione e la capacità di non arrendersi (anche ad alcuni imprevisti fisici), con cui hai portato a termine un piano allenamenti così impegnativo…
    In secondo luogo grandi complimenti per l’entusiasmo con cui vai all’attacco del tuo PB…
    Infine un enorme, sincero ed affettuoso in bocca al lupo affinché possa raccogliere quello che meriti!

    Solo se ti va di dirlo… qual è il tuo obiettivo cronometrico? Se vuoi mantenere il riserbo capisco perfettamente. Vorrà dire che ce lo racconterai dopo una Maratona entusiasmante!

    Forza Foia!

    • Grazie, Andrea. Le tue parole mi fanno molto piacere 🙂
      Nessun riserbo: l’obiettivo l’ho dichiarato tre mesi fa ed é 3h44’59”

      • Credimi, sono parole sincere e piene di stima ed ammirazione.
        Fai tutti gli scongiuri del caso, sono d’obbligo… ma sono sicuro che quell’obiettivo lo disintegrerai!

  294. Sai che tifo per te amico,soprattutto perchè leggo che dietro a questa maratona c’è tanto impegno,tanti sacrifici e le tue aspettative sono tante..
    Sono meno d’accordo che la scelta sia caduta su una major,una delle maratone più importanti al mondo,anche se sono consapevole che il percorso si presta e le motivazioni saranno altissime.. continuo a credere che certe maratone siano da vivere a 360°,che non vuol dire andare in gita ma nemmeno correre sul filo..
    Al di là di questo,dacci dentro,porta a casa medaglia e pb,vivi una bella esperienza che,a fare il tifo,ci pensiamo noi.. 😉

    • Grazie Andrea 🙂
      Comunque, guarda che è tutto calcolato: mi sono allenato abbastanza per ottenere il PB in modo relativamente rilassato, in modo da non rinunciare al divertimento.
      Seee, magari……

  295. grazie finalmente una cosa ben fatta e chiara
    hai qualcosa di simile per la mezza maratona ? oppure sai indicarmi dove trovarla
    grazie ancora

    • No, mi spiace…. non avendo mai preparato come si deve una mezza, non saprei neanche darti un’indicazione sul dove trovarlo.

  296. azz..quanti km…ma il resoconto della gara?
    ciao!

  297. bel racconto! è valso la pena attenderlo!

  298. Bellissima gara coronata dal PB e, come al solito, bellissimo racconto!
    Sei un grande atleta ed una grande persona: averti conosciuto alla “Cena delle Medaglie” è stato un piacere enorme.
    A presto,
    Andrea

    • Grazie Andrea, scritte da te queste cose mi fanno davvero piacere.
      Ora aspetto di leggere il tuo di racconto!

      • Francesco, ti ringrazio sinceramente a mia volta, ma ho scritto soltanto quello che penso… tutto il bene possibile! Non posso che ribadire tutta la mia stima nei tuoi confronti, come persona e come podista.
        In quanto al mio racconto, ho cominciato a scriverlo sin dalle prime ore post Maratona a Berlino (in piena overdose adrenalinica!), ma da quando sono tornato a casa non ho più avuto tempo libero (a parte un paio di ore, in due giorni diversi, dedicate alla corsa). Vorrei completarlo prima possibile, nel frattempo rivivo le emozioni e le sensazioni attraverso il tuo racconto, scritto con l’ormai consueta e ispiratissima vena narrativa.

  299. Grande Foia: obbiettivo centrato. Volevi il PB e l’hai fatto.
    Complimenti.

  300. Il limite è la data,veramente scomoda per l’amatore che non ha i mezzi per spostarsi per periodi d’allenamento e deve prepararla d’estate.. ed anche la gara è sempre un’incognita,quest’anno siete stati molto fortunati,ma ci sono state edizioni molto calde..
    Poi ovvio che la data non ce la cambiano e,quindi,si prova…

    Le tue valutazioni sono quelle che mi aspettavo e in linea con le 3 major che ho corso,percorso a parte.. 😉

    • Indubbiamente, prepararla nei mesi caldi é molto dura.
      Se però si riesce a farlo, il giorno della gara il fisico potrà beneficiare della temperatura sicuramente inferiore a quelle a cui si é abituato (anche le edizioni “molto calde” sono state sicuramente più fresche delle giornate estive nostrane)
      Personalmente, preferisco questa situazione a quella contraria.

      ps: ora devo raggiungerti anche sul conto delle major, ma sarà dura…. 😉

  301. Altra felicissima intuizione, Francesco!
    Io non ho assolutamente la tua esperienza (ho corso solo Firenze, Roma e Berlino) e leggere questo brillante post sulla tua Maratona ideale e quella “infernale”, oltre a regalarmi un sorriso mi ha dato indicazioni molto importanti riguardo vari aspetti di alcune Maratone! Una cosa in particolare mi ha preoccupato, il sottopasso al km 37 a Reggio Emilia… speriamo bene!
    Complimenti ancora!

    • Sono contento che l’articolo ti sia piaciuto.
      Per quanto riguarda Reggio Emilia, stai tranquillo: il malefico sottopasso non è qualcosa che possa preoccupare un runner del tuo valore. Stai sereno 😉

  302. complimenti Francesco!!!
    un’ottima guida per orientarmi l’anno prossimo
    la mia peggior maratona… Crevalcore del 6 gennaio….medaglia di cartone
    ciao
    Stefano

  303. Non bastava una risposta,meritava un post.. http://andrearun79.blogspot.it/2013/10/hell-and-paradise.html

    Bèll’idea amico! 😉

  304. Ciao,
    ci siamo conosciuti in passato alla Venezia Marathon,
    complimenti per il gran lavoro svolto, volevo chiederti come mai nell’ultima versione che hai fatto del programmino mi da che devo attivare le macro, e mi potresti anche dire per cortesia cosa devo fare …, grazie.

    • Ciao Gianluca,

      beh, il programma ti chiede di attivare le macro… perché funziona proprio grazie ad alcune macro 😉
      E non é una novità dell’ultima versione: é´sempre stato così.

      Per attivarle, dipende dalla versione di Excel che hai e da quali sono le tue impostazioni in fatto di sicurezza. Forse la cosa migliore é utilizzare l’aiuto on-line e vedere che ti suggerisce…

      Ciao!

  305. ola foia.mi stavo domandando in questi giorni ,che era dalla gara del parco nord che non vedevo un tuo post sul forum….era colpa mia naturalmente ,bazzicando poco poco nei thread riservati ai maratoneti non mi ero accorto quali grandi esperienze avevi vissuto….ti faccio quindi solo ora i miei complimenti per questa maratona e per quella che hai appena corso sul lago e naturalmente per i pb ed i bei racconti che sfoderi sempre.
    ci si vede
    giampifriend

    • Grazie Giampi, troppo gentile!
      In effetti ultimamente frequento quasi solo le sezioni del forum dedicate alla maratona… però anche tu potresti venire da quelle parti ogni tanto…. chissà mai che ti viene voglia di farne una 😉

  306. Ciao Foia , Ora che ho rimesso Office non riesco più a scaricare il file mi dice “applicazione non trovata ” è stao rimosso ? grazie

    • Ciao Alberto,
      scusa ma non riesco a capire quale sia il problema. Quale programma ti dice “applicazione non trovata”?
      Il file é al solito posto: basta scaricarlo e aprirlo da Excel…

      • ciao, intendevo che se clicco su download parte a scaricare ,ma se guardo il file nella mia cartella una volta “terminato” lo scarico, vedo il nome del file , ma se cerco di aprirlo dice “applicazione non trovata” provo dall’altro pc dopo , grazie

  307. ottimo francesco!

  308. Scusa il ritardo…..
    Complimenti !!!!!

  309. grande prestazione come sempre…in bocca al lupo per Pisa!
    ciao

  310. accidenti, sei davvero andato fortissimo!

  311. complimenti
    almeno tu ti sei divertito…..

  312. Aggiornamento all’1/12/2013: varcata la soglia dei 2000 chilometri! Grande Francesco, dopo Pisa ti tocca il tagliando!

  313. Francesco, ho finito gli aggettivi sia per descrivere le tue imprese podistiche che per congratularmi per i tuoi straordinari racconti…
    davvero ECCEZIONALE!

  314. Grandissimo Francy, penso che mi porterò in tasca il sergente Hartman per la mezza di Vienna.
    Complimenti anche per le tue gesta letterarie.
    Metto il tuo sito fra i miei preferiti.
    Ciao.
    PS: conto di incontrarti quanto prima per passare ancora qualche ora in gradevolissima compagnia come successo a Pisa.
    Adriano.

  315. Eccellente, Francesco!
    Semplicemente un 2013 da incorniciare!

  316. Grazie per i commenti sulla PisaMarathon. Non che non lo sapessimo già, ma sicuramente dobbiamo lavorare sull’intrattenimento e sul pubblico. Ma mentre il primo si può organizzare, il secondo è un problema culturale abbastanza condiviso da tutte le maratone italiane … e ti farei leggere le lettere dei giorni successivi, nonostante non chiudiamo sostanzialmente alcuna strada.
    Michele Passarelli
    Presidente PisaMarathon

    • Grazie per la risposta.
      Un organizzatore che si prende la briga di leggere le opinioni dei partecipanti è sempre un ottimo segnale, che indica volontà di migliorare. Andate avanti così !

  317. Aggiornamento dell’ultim’ora: con la Stramoncucco del 29/12 le tapasciate sono diventate nove.
    Obiettivo #3 centrato 🙂

  318. Francesco un racconto equivalente alla prestazione: eccezionale!
    complimenti!!!

    devo ricordarmi del metodo Hartman la prossima volta che mi ritrovo in trincea, magari funziona anche per me 😉

    • Grazie Marco!
      Magari potrebbe essere un’idea stampare il faccione del sergente ed incollarlo sul Garmin, così ogni volta che lo si guarda ci becchiamo un bel cazziatone! 😀

  319. Davvero ottima gara e ottimo resoconto!
    Ma…”Palla di lardo” ? non mi sei sembrato ingrassato! 😉

  320. Ottima sgambata, Francesco!
    Colgo l’occasione per farti i miei migliori auguri per un 2014 ricco di salute, gioia e, naturalmente, bellissime corse! Auguri estesi, chiaramente, alla tua famiglia.

  321. Caro Francesco, aldilà degli obiettivi che ti sei posto meriti il meglio: in bocca al lupo, buone corse e buone vasche!

  322. impegnativi gli ultimi due….

  323. a me non funziona
    mi dice errore di compilazione nel modulo nascosto sheet 1

    io ho un apple macbook

    • Riporto quanto scritto sopra:

      Vi ricordo che il generatore è stato sviluppato e testato su Excel 2007 per Windows e non garantisco che funzioni anche su altre versioni e sistemi operativi

  324. Bravo, è fatto veramente bene, grazie!

  325. Francesco, chissà che la freccia rossa non l’abbiano messa dopo il vostro passaggio…!
    Scherzi a parte, sono cose che possono capitare e che, in occasione di una di queste belle tapasciate e con la compagnia di runners amici, alla fine si rivelano anche divertenti. E poi hai messo 3 chilometri in più nelle gambe!

  326. Come sempre… grande lavoro, Francesco!

  327. Ciao Foia!
    Ti ricordi di me? Pino, Maratona di Helsinki 2010!
    Cercavo con google una tabella per la mia prossima maratona (Stoccolma il 31.05.2014), e guarda un po’… cosa trovo!?!?! La tabella di Albanesi impacchettata e infiocchettata da te!
    Ma che piacere! Appena ho visto chi era colui che ha creato questa bella e utilissima “raccolta”, l’ho presa subito! Di te mi fido ciecamente!
    Bravissimo! Hai fatto un bel lavoro! Pensavo di prendere in considerazione la tabella di Albanesi, ma poi quando era ora di “affrontarla” sul serio… la lasciavo lì perché c’era troppo da leggere e stenderla su carta… Ma grazie a te, tutto questo è stato superato!
    A proposito, vedo che sei sempre di corsa! Io nell’ultimo anno e mezzo mi sono quasi “seduto”.
    Nel frattempo ho avuto la seconda bambina e un nuovo lavoro che mi ha impegnato moltissimo, e dunque il tempo per correre è stato quello che è stato… ora le cose vanno meglio, e penso proprio di ricominciare regolarmente! Certo che la tabella di Albanesi, almeno per me che, come ho detto, fino a poco tempo fa correvo salutariamente, è una mazzata! …Ma perché no! Quello che in fondo mi serve, è una tabella! Qualcosa da seguire in maniera regolare, in modo da non fare uscite quando mi va o mi ricordo…
    Certo Foia che ne hai fatta di strada dopo Helsinki! Complimenti!

    • Ciao Pino! Certo che mi ricordo di te! E come potrebbe essere altrimenti?…. Che piacere risentirti dopo tanto tempo. Congratulazioni per la bimba e per il nuovo lavoro.
      Spero che il mio generatore ti sia utile per raggiungere i tuoi obiettivi. E ora non hai più scuse: sotto con gli allenamenti! 🙂

  328. si 3 km in più …. li avrei anche evitati 😉

  329. Grazie a Foia!!!
    Veramente un ottimo lavoro.
    Non vedo l’ora di metterla in pratica!
    Ciao a tutti e ancora grazie per il lavoro che ci hai messo a disposizione.

  330. Grazie Francesco, tra le decine e decine di articoli, commenti, opinioni che imperversano sulla rete in relazione all’argomento alimentazione e corsa, questo del Dott. Francesco Aversano è senz’altro il più semplice ed illuminante allo stesso tempo.

  331. Esilarante! 🙂

  332. 2h46’52” 115 anni fa, conciato in quel modo… chissà oggi cosa combinerebbe!

  333. Ottimo, Francesco! Pensa che io non homai corso un Bi-Gio… Ci si vede tra 15 giorni a Treviso!

  334. mi hai fatto, sorridere……:-)

  335. Divertente, ironico e dissacrante… in una parola: Foia! 🙂

  336. Pienamente d’accordo, Francesco!

  337. Grande FOIA
    anche questo strumento è il TOP!

  338. Grazie ragazzi, spero che vi sia utile per raggiungere i vostri obiettivi 🙂

  339. Francesco, nulla di nuovo… bellissimo racconto di una splendida gara, condotta con la bravura, il coraggio e la forza che ti contraddistinguono. Davvero bravissimo.
    Straordinaria la pillola di satira politico-podistica (il mal di schiena che si è spostato a sinistra… almeno lui…)
    E poi 18 Maratone… chapeau!

  340. Grazie Andrea, troppo gentile come sempre.

  341. prima o poi tocca provarla

  342. complimenti, ho letto che grande interesse questa tua cronaca, divertente e molto esaudiente circa questa maratona che correrò anche io quest’anno. effettivamente sono molto preoccupato per il caldo vche per me è ha gli stessi effetti di un freno a mano tirato. grazie di tutto.

  343. Solo tanti, tanti, tanti complimenti, Francesco! 😉
    Hai tagliato lo straordinario traguardo dei 10.000 km subito dopo aver portato a termine la 18^ Maratona: numeri da Campione!

  344. Francesco, ormai hai un chilometraggio tale nelle gambe che i 200 km mensili non ti bastano più…!
    In bocca al lupo per Parigi!

  345. aureliano buenfoia…
    è stata dura…
    ciao!

  346. L’importante è che non smetti di farne… Perché una insieme a te la voglio correre!

    • Allora è meglio sbrigarsi, perché tra non molto i tuoi tempi saranno molto migliori dei miei e chi ti piglia più…

  347. Francesco, ancora una volta un bellissimo racconto e una Maratona condotta e portata a termine da grandissimo atleta; sì, perché è proprio nelle giornate storte che emergono i grandi atleti. La citazione del mitico “Gabo”, poi… un’autentica prelibatezza letteraria.
    Un carissimo saluto ed un caloroso in bocca al lupo per l’ultra, l’ennesima perla del colonnello Aureliano Buenfoia!

    • Grazie per i complimenti, Andrea.
      Accetto molto volentieri quelli per il racconto, ma non quelli per la gara visto che non mi sento di meritarli.
      Te li rigiro per la tua ennesima grande prestazione a Milano.

  348. Come sempre recensione completa e dettagliata, utilissima per operare la scelta delle proprie Maratone. Grazie, Foia!

    • Grazie Andrea.
      Comunque – se non si fosse capito – il giudizio sintetico finale é sicuramente: una gara da fare!

  349. Io dico che sei stato bravo a finire sotto le 4h vista la situazione,hai mollato solo un pochino non del tutto..
    Ultimamente mi è capitato spesso di non riprodurre almeno l’allenamento in gara e ho perso un pò di fiducia,sono sempre state gare un pò calde la cosa inizia a condizionarmi parecchio,in previsione Berlino c’è poco da star sereni..
    Sicuramente è venuto a meno anche l’entusiasmo iniziale,forse perchè iniziamo a dare il tutto un pò per scontato,quasi fosse facile finire una maratona..
    Le prime volte ai primi km pensavo da quanto tempo aspettavo quel momento,adesso mi girano in testa brutti pensieri sulla fatica che mi aspetta.. per fortuna non è venuta meno la voglia di continuare a provarci,di rincorrere la maratona chiusa bene,non necessariamente veloce,ma bene..
    Chiudo rinnovando i complimenti per la 19esima,mi sono buttato nel sorteggio 2015,peccato che siamo poco coordinati ma torneremo a correre la stessa maratona.. 😉

    • Hai ragione, Andrea: tendiamo a dare per scontato che finire una maratona sia una cosa normale, ma non é così…
      Penso che sia nella natura umana (e soprattutto in quella dei runners) questa tendenza a non accontentarsi mai.
      Prima di iscrivermi alla prossima ti contatto: magari stavolta riusciamo a coordinarci 🙂

  350. ciao foia, si puo’ applicare il tuo metodo senza domenica, e fare i lunghi un altro giorno

    • No, non é possibile: il programma é strutturato in modo da far coincidere la gara ed i lunghi con la domenica.
      Comunque, nulla ti vieta di copiare la tabella generata, incollarla su un documento Excel vuoto e modificare le date a tuo piacimento

  351. Complimenti, Francesco! Innanzitutto per l’ottimo risultato, in secondo luogo per l’entusiasmo che trapela dalle tue parole: è davvero contagioso, sei il migliore spot per il podismo!

  352. Grazie, Andrea.
    L’entusiasmo mi aveva temporaneamente lasciato. Ora fortunatamente sta tornando 😉

  353. Altro grande risultato, Francesco!
    In merito alla tua considerazione finale… finalmente stai prendendo coscienza delle tue potenzialità!

    • Grazie Andrea, troppo gentile come al solito…
      Un conto è velocizzarsi sulle brevi distanze. Ben altro discorso farlo in maratona.
      Comunque, stiamo a vedere: se son rose…

  354. Ciao, complimenti per questi ottimi strumenti. Ho usato il generatore per la tabella che mi ha consentito di preparare la Stralugano 30km (2h20min) e la Maratona di Torino 2013 (3h29min). La userò sicuramente per la Stralugano e la Maratona del lago Maggiore.

  355. Bravi!sono contento!;) la mia ragazza piuttosto mi aspetta all’arrivo!;) bravi ancora e alla prossima allora!:( doppio caffè!

  356. Francesco, mi perdonerai se – nonostante il tuo ennesimo ottimo risultato! – questa volta i miei complimenti vanno soprattutto alla bravissima Miki!
    Davvero grandi, entrambi!

  357. Complimenti ancora una volta, Francesco!
    I risultati ed il PB sui 10km sono il giusto e meritatissimo premio per la tua dedizione, la forza e la tenacia!
    Quanto al chilometraggio mensile, evidentemente maggio è il mese in cui tutti riduciamo (anche inconsapevolmente) il numero di chilometri… io ne ho corsi 138!

  358. e vogliamo dimenticare il gran premio della montagna al 29° (sino all’anno scorso al 27°) alla maratona di roma ????

  359. Folle, assurdo, disumano… semplicemente fantastico Ron!

  360. Ottimo, Francesco! Davvero complimenti per l’ennesima, ottima prestazione, ma… attenzione all’escalation della bravissima moglie!
    Speriamo di vederci in qualche maratona autunnale 😉

  361. Storie di ordinaria magia! Caspita che fenomeno, “Millie”!
    P.S. Cosa aspettiamo a stampare con carattere cubitale la nostra iniziale sulla canotta?

  362. caspita che storia.
    impensabile un comportamento del genere la sera prima della gara ai giorni d’oggi

  363. Una copia (con dedica) prenotata, Francesco!
    In bocca al lupo per il tuo splendido progetto, sarà qualcosa di straordinario

    • Grazie per la fiducia, Andrea.
      Di idee ne ho molte, ma di tempo per realizzarle molto poco…
      E poi non saprei proprio come mettere una dedica su un eBook 🙂
      Per non parlare del fatto che tu non hai certo bisogno di un libro per principianti !!!

  364. Yes, you can!
    Forza Francesco, corri alla conquista di Chicago!
    P.S. Quanto mi sarebbe piaciuta questa Maratona…

  365. E’ possibile prepararne una per i 10000 m?

  366. Upgrade successfully completed! Ottimo lavoro anche sul restyling, Francesco. Complimenti!

    • Grazie, Andrea.
      Ero stato troppo frettoloso nello scrivere che tutto funzionava bene: dopo l’aggiornamento ho scoperto un problema malefico che mi ha dato del filo da torcere. Mi é costato una notte insonne, ma alla fine ho risolto. A volte rimpiango di non essere rimasto su Blogspot….

  367. 1
    4
    6
    11
    decisamente queste quattro

  368. io voto per gli imprevisti. un po come a monopoli

  369. E ripensandoci hai dimenticato la piu grossa. L’incubo di tutri i runners che hanno un amico che corre forte. Quando ti dice: “corriamo assieme? Ma non ti preoccupare, vado piano”

    • Ah Ah Ah! E’ vero! Ogni tanto mi capita (nel senso che io faccio la parte di quello che piano ci va per davvero….)

  370. Grandioso Francesco, tra poco non esisterà più una sola strada al mondo che non abbia conosciuto la suola delle tue scarpe da running!
    Complimenti, Ultra Maratoneta!

    • Tra poco??? Ci sono vastissime aree – anzi, continenti! – che non ho nemmeno sfiorato.
      C’é ancora parecchia strada da fare 😉

      • Hai ragione, Francesco, la strada da fare è ancora lunghissima ed ogni chilometro ti regalerà una nuova emozione, a qualsiasi latitudine correrai ed ovunque pianterai una nuova bandierina. 🙂

  371. Bellissima pagina, Francesco… per rivivere le emozioni delle tue corse, sognarne e prepararne di nuove.

  372. bella idea.
    Come hai importato i tracciati gps sulla mappa?

  373. Grazie per aver condiviso – in modo così esaustivo e con tanta ricchezza di dettagli – la tua esperienza Garmin, Francesco!

  374. Grandissima preparazione, Francesco!
    Le premesse per una splendida Chicago ci sono tutte, ma trovo giusta la tua politica da piedi per terra… ti serviranno per lasciarti alle spalle i 42.195 metri alla grande!

  375. Bellissima gara coronata da un inaspettato ma meritatissimo PB, Francesco… ed ora alla conquista di Chicago!

    • Grazie, Andrea.
      Sai, questa volta non é stata proprio una sorpresa: vista la buona condizione un po’ me l’aspettavo, e poi quando ho visto che era una “giornata si” l’ho cercato

  376. Direi che sei prontissimo per Chicago, Francesco!
    Complimenti di cuore, migliori allenamento dopo allenamento e dalle tue parole trapelano un entusiasmo ed una gioia davvero contagiosi!

    • Grazie, Andrea.
      A livello di preparazione sono sicuramente pronto, forse meglio di sempre.
      Peccato questo mal di schiena che potrebbe rovinarmi la festa. Di buono c’é una cosa: oggi mi ha fatto male tutto il giorno, ma NON durante l’allenamento. Spero che sia la stessa cosa in gara…

  377. Ciao, sei a conoscenza che vi sia un aggiornamento software per avere il VOmax anche sul 910 come lo sarà per il 920?

    Grazie Marco

  378. Just two words, Francesco: Good Luck!

  379. Ma questo allenamento, in che salite va fatto ?

    Fondo Medio 10 km a 05’10″in salita (impegno 80%)

  380. Chiaramente grazie per il tool generatore , spettacolare e poi facci sapere come è andata a Chicago

  381. Che voglia di correrla… grazie della recensione, Francesco!

  382. La tua commozione, Francesco, attanaglia anche chiunque legga questo tuo emozionante e meraviglioso racconto…
    Grandissima Maratona, gara condotta in modo fantastico e personale meritatissimo!
    20 Maratone con questi risultati e questo entusiasmo travolgente le portano a casa soltanto Atleti formidabili.
    Complimenti di tutto cuore!

  383. Complimenti Foia!
    Quante ore avevi di scalo?
    Considerando il fuso,il viaggio pesante e il fatto che hai corso con pochi riferimenti,hai portato a casa un’ottima prestazione..Bravissimo!
    Queste maratone negli states sono sempre delle belle esperienze.. 😉

    • A Heathrow avevo solo un’ora e mezza. Decisamente troppo poco….
      La prossima volta che correrò negli states cercherò di farlo in una città che abbia il volo diretto da Milano 😉

  384. Bel racconto, come sempre.
    Sono contento di questa tua riconciliazione, avevo paura di vederti in veste di triatleta a breve, invece stai meglio con gli svolazzini 😉

  385. Bel racconto, come sempre.
    Sono contento di questa tua riconciliazione, avevo paura di vederti in veste di triatleta a breve, invece stai meglio con gli svolazzini 😉

  386. E allora, Francesco, buona tapasciata a te ed alle tue Brooks Adrenaline ASR-11 nuove di zecca!

  387. Ancora un ottimo mese impreziosito dalla gemma di Chicago con il primato personale sulla distanza! Sempre più grande, Francesco!

  388. Complimenti, Francesco!
    In attesa della Maratona di Livorno (in bocca al lupo e… dacci dentro!), la tua partecipazione a questa “Eco-mezza” conferma, oltre alle indiscutibili qualità di grande atleta, la tua apertura mentale e di spirito e la voglia di sperimentare e migliorarti costantemente. E se non è scattata subito la scintilla con questa tipologia di gare, poco importa… non tutti gli amori nascono con un colpo di fulmine!

    • Se di apertura vogliamo parlare, non è certo quella mentale! Casomai quella delle fauci: la decisione di partecipare a questa gara è stata principalmente dettata da obiettivi eno-gastronomici 🙂

  389. anche io rimango ancora fedele all’asfalto,… ma qualche puntatina come ad alba o valdifassa mi diverte farla! piacere di averti conosciuto,… alla prossima!

  390. Complimenti per la prestazione, Chicago è speciale e tagliare quel traguardo penso che non possa mai lasciare indifferenti. Io ho ancora vividi tutti i ricordi della mia partecipazione nel 2013!

  391. Per certi versi simile alla mia Londra (non per percorso e partecipazione però…. :D) dissenteria forte il giorno prima,pastiglietta pre-gara e poi con una giornata più calda del previsto la sensazione di malessere che si fa sempre più insistente e che,secondo me,i vari imodium/dissenten tendono ad aumentare in certe situazioni,perchè seccano la bocca,azzerano al saliva…ecc..

    Dai almeno non eri a Londra….. 😀

    • Vero!
      Penso che se fosse stata una gara più ‘importante’ avrei tenuto duro fino alla fine

  392. Questo sì che è correre e godersela, Francesco!
    Ottima sgambata e… magnata (volutamente alla romana)!

    • Manifestazioni come queste servono proprio a ricordarci che – in fondo – si corre per divertirci!

  393. Regolare ma con la concreta possibilità del nuovo primato di chilometri percorsi in un anno solare… esordio nel Trail compreso! Ancora un ottimo mese, Francesco!

  394. e pensare che in quelle zone di bazzico spesso.
    buono a sapersi me la segno per l’anno prossimo

  395. A metà strada tra il necrologio e l’epitaffio…grande come sempre, Francesco!

  396. Lo regalerò per Natale! Grazie, grandissimo lavoro, Francesco!

  397. Altro che scarpe Francesco, ormai non c’è nulla che possa fermarti! Complimenti!

  398. Grande Francesco, una Hall of Fame sempre più nutrita non solo di medaglie!

  399. Ancora una bellissima pagina di Sport, Francesco. Reso il giusto tributo alla Lepper, è davvero suggestivo pensare ad una donna che copre la distanza regina nel 1918… 100 anni fa!

  400. Mitico Francesco,
    come ho avuto modo di confermarti di persona durante la cena del sabato precedente Chicago 2014 (!!!), il tuo tool mi è stato davvero di grande aiuto (file .ics…grande idea!).
    Ho fatto il bis a Firenze: come da tuo suggerimento, mi sono riagganciato all’ultimo mese della tabella di Chicago e sono stato sempre sotto le 3.15.
    Adesso provo anche questo tool per la mezza!
    A presto e grazie ancora!
    Cesare

  401. che il 2015 sia anocora meglio! te lo auguro di quore 😀

  402. Fantastico 2014, Francesco! I migliori Auguri per un 2015 ancora più ricco di gioia, soddisfazioni e divertimento!

  403. Una escalation inarrestabile e numeri e prestazioni da atleta di rango assoluto… complimenti Francesco ed in bocca al lupo per un 2015 ancora più ricco di soddisfazioni e divertimento!

  404. Davvero belle queste non competitive, Francesco!
    Ottimo allenamento in funzione Terre Verdiane (sei andato più veloce in gara di quanto non lo sia andato in macchina!), bellissimi posti, ristoro eccellente… cosa volere di più? Beh, una moglie che condivide con te la passione per la corsa… Complimenti anche a lei, naturalmente!

    • Beh, parlare di passione è un po’ esagerato.
      Spero che prima o poi le venga, e si possa davvero correre assieme!

  405. lì la nebbia è di casa. ma come rinunciare ad un ristoro del genere

  406. ti capisco anche io, quando corro, il vento non lo posso sopportare.

  407. Francesco, sposo il tuo pensiero e quello di Nino… come non condividere l’antipatia per il vento!
    Tanto premesso, il dato più interessante e soprattutto molto positivo è questo autocontrollo “involontario” della frequenza cardiaca nell’ambito di una prestazione decisamente di livello: chilometri, passo ed entusiasmo, tutto fieno in cascina per la prossima Maratona!

  408. Primo mese del 2015 con il piglio dei grandi atleti, quelli che non smettono mai di migliorarsi… in bocca al lupo per la Maratona delle Terre Verdiane”, Francesco!

    • Grazie Andrea!
      E tu che cosa hai in programma?

      • Il 15 febbraio sarò alla Maratona di Terni, Francesco… ancora un paio di settimane e (speriamo) ci si diverte! Un’altra Maratona che farò certamente sarà quella di Venezia, tra le due… ancora non ho deciso. Chissà, magari una alla quale partecipi anche tu!

  409. come si dice, chi ben cominica…..

  410. Eccezionale, Francesco… un bigiornaliero del genere avrebbe steso chiunque! Hai tutta la mia ammirazione, personalmente sarei morto dalla fame. Immagino che la salamella al traguardo valeva da sola l’epica impresa! Tanti complimenti anche a Miki: bravissima!

    • Mah, ti dirò,,,, l’ho trovato molto più leggero dei bi-giornalieri precedenti, tutti fatti nella stessa giornata. Forse per la notte di riposo, forse per la compagnia, probabilmente entrambe le cose. Per quanto riguarda la salamella finale… penso di aver stabilito un nuovo primato assoluto 🙂

  411. Un trend positivo inarrestabile, Francesco! 🙂
    Risultati e numeri sempre più importanti, la voglia di divertirsi e migliorarsi sempre più ed una passione smisurata che trapela da ogni parola e si traduce in un blog “piacionico” e very cool! Cosa aggiungere ancora… Foia, tutto un altro passo! 😉

  412. Ahahah! Bella l’idea del blog “piacionico”
    In bocca al lupo per domani!

  413. non riesco a cambiare i giorni di allenamento, clicco 5 ma me ne da sempre 3 e le spunte nei gorni non si attivano…! come mai?

    • Sembrerebbe un problema del tuo Excel.
      Controlla se è installato correttamente, e completamente (ActiveX, etc)

  414. Mi sembra di capire che vale la pena farla soltanto per la velocità del percorso…

    • Beh, in estrema sintesi hai colto il punto.
      Bisogna anche dire che l’ho corsa in condizioni climatiche particolari, e forse questo ha contribuito a rendere il mio giudizio più severo del dovuto.

  415. Grandissimo inizio anno, Francesco! Tanti chilometri ed un ottimo risultato alle Terre Verdiane correndo al “risparmio”… questo 2015 conferma le tue qualità di grande atleta (ancora non totalmente espresse) che migliora costantemente: non ti resta che continuare così, allenarti, divertirti e collezionare chilometri e primati. Complimenti!

  416. Francesco, usi la penna come muscoli, cuore e polmoni quando corri… o forse è meglio dire che le tue bellissime prestazioni ed i tuoi grandi risultati meritano di essere raccontati in modo brillante, con stile ed ironia come sai fare in modo esemplare.
    Complimenti per l’ottima prova alle Terre Verdiane, considerando anche che alla fine stavi bene e ne avevi per fare ancora molto meglio!

  417. Bellissimo, molto lodevole e decisamente godereccio… poi dicono che correre non sia il massimo! 😉

  418. Fantastico, Francesco! Ancora oggi è una pratica che proprio non riesco a mettere in atto… mi arrangio con un banale fazzolettino finché non si smaterializza!

  419. Che belle queste manifestazioni, chissà per quale recondito motivo nel Lazio sono merce rarissima… e la zuppa finale è un meraviglioso (oltre che strameritato) premio! Per Barcellona… hasta la victoria, Francesco!

  420. Bellissima tabella, perchè non aggiungi una colonna con la somma di tutti i lavori? La userei per scegliere le prossime corse

    • Grazie per il suggerimento 🙂
      Ho deciso di non aggiungere un totale perché i vari parametri non hanno lo stesso peso per i diversi lettori: a qualcuno interessa molto il pacco gara, altri hanno in mente solo la velocità del percorso, e così via. Fornire un totale non darebbe il vero giudizio globale su una particolare gara.
      Tra l’altro, è possibile mettere la tabella in ordine cliccando sui titoli delle colonne aiutando a focalizzarsi sugli aspetti che più interessano.

  421. Recensioni assolutamente imperdibili se si è in dubbio tra una delle Maratone che hai corso, Francesco!

  422. Francesco, la tua tenacia e la tua forza di volontà non hanno uguali… sei un macina chilometri inesauribile! 🙂

  423. Incredibile, Francesco… i tuoi racconti riescono sempre ad emozionarmi! Anche questa volta hai fatto vivere con parole ispiratissime la tua straordinaria impresa, da grande, grandissimo Atleta. Ancora una volta, complimenti!

    • Grazie Andrea, gentilissimo come sempre.
      Piuttosto che snocciolare una serie di numeri (che non interessano a me, figurarsi agli altri…) nei miei racconti cerco sempre di trasmettere le emozioni e condividere i pensieri che mi passano per la testa mentre corro.

      Sono molto contento quando questa cosa mi riesce 😉

  424. Francesco, ti risparmio le solite frasi di circostanza e sottolineo soltanto le tue parole “non mollo mai completamente”: questa è la tempra del vero Atleta! Si riparte da qui e da una prestazione che comunque non è affatto negativa (sotto ai 100 minuti, niente male!).

  425. in effetti il caldo cosi improvviso non ha aiutato. pero che fantastica giornata

    • Beh, se la confrontiamo alle condizioni del 2013….
      Con quel bel freschetto, più facile fare PB però 😉

  426. Ottimo mese, pettorali, medaglie, chilometri e prestazioni di rilievo. Tantissima strada fatta, ancora di più quella da fare… buone corse e buon divertimento, Francesco!

    • Su pettorali e chilometri siamo d’accordo.
      Sulle “prestazioni di rilievo” un po’ meno… 😉

  427. Francesco, uno dei miei sogni è visitare il Giappone magari correndo una Maratona. Quest’anno ho provato senza fortuna il sorteggio per Tokyo, ma non dispero e prima o poi metterò a frutto i tuoi consigli! Intanto aspetto il tuo consueto, meraviglioso racconto: in bocca al lupo e buon divertimento a Karuizawa!

  428. Al netto di qualche piccolo problema, è una di quelle gare cui parteciperei con somma soddisfazione, Francesco… e la tua foto ne è un vero e proprio manifesto! Complimenti a Miki che tra poco metterà in discussione la leadership familiare!

  429. ciao e complimenti, utilizzerò il generatore di tabelle per preparare la maratona di Berlino 2015 l’unico problema sarà conciliare le due settimane in montagna da solo con mia figlia della settimana 5 e 6, penso che sarò costretto a rivedere l’allenamento sulla base del tempo disponibile e del percorso collinare a disposizione

    • In bocca al lupo per Berlino.
      Due anni fa l’ho preparata con questo metodo e mi era andata bene 😉

  430. Caspita che numeri, Francesco… non mi stupirei affatto se un giorno (neanche troppo lontano) ti cimentassi in una 100 km!

  431. 21 km sette giorni dopo 50 km… comincio a pensare che tu non sia umano! Complimenti, Francesco!

  432. Ciao,
    Ti nominiamo spesso sul forum http://runningforum.it/viewtopic.php?f=3&t=38835&start=520
    Potresti ogni tanto fare un salto per aiutarci ad interpretare la tua tabella?
    Grazie
    Ps sei un grande ed il tuo blog è bellissimo!

  433. Disgustoso e stupefacente! Nn c’è che dire! :-D:-D:-D

  434. “Ammucchia Gasperì”, direbbe il Marchese del Grillo: meno chilometri del solito, ma impreziositi dalla partecipazione alla Mezza di Karuizawa… immagino (e trovo conferma nel tuo consueto, splendido racconto) bellissima!

  435. Corsa e grigliata, grandioso Francesco! Ottimi sia il pulled pork che il risultato.
    L’unico a non essersi divertito credo sia stato il povero maiale…

  436. Creare una tabella anche per la mezza ????

  437. condivido tutto, e in motli punto mi riconosco. il vero “forte” nel senso di puro per me è colui che corre per passione e soprattutto corre per se stesso.
    Il punto 12 mi piace molto, dal resto uno tra i miei motti preferiti è “una conoscenza non condivisa è una conoscenza sprecata”!

    • Mi fa piacere che uno come te (che io ritengo davvero forte) si riconosca con le mie riflessioni 🙂

  438. Come non condividere, Francesco? Dal momento che non parliamo di professionisti, forte è colui che ci prova, si diverte, aiuta e si lascia aiutare. Oltre al punto 12 citato da Franchini, mi piacciono particolarmente il 7 e 8: una delle cose che amo di più della corsa è ascoltare il proprio corpo

  439. Anch’io condivido tutti i punti specialmente il numero 5, correre per me è divertimento prima di tutto poi se esce la prestazione meglio così.

  440. Eheheh … Ma allora sono forte!!
    In effetti mi riconosco in tutte le voci, specialmente la 1 😉
    La 6 é invece sempre stata il mio tallone d’Achille, ma ci sto lavorando.
    Comunque analisi precisa ed impeccabile, come al solito.

  441. Ho aggiunto la #13

  442. Non sono per nulla d’accordo.
    Risulto OK per ogni categoria.
    Secondo le indicazioni, sarei quindi in runner fortissimo, il che contraddice l’ipotesi iniziale.

    O trattasi di paradosso aristotelico oppure è tutto sbagliato…
    🙂

  443. escludendo i professionisti, concordo nei vari punti, in particolare questi:
    Punto 3. Gente spesso molto umile, che conferma anche il punto 12
    Punto 4 e 11 se ne sentono sempre di tutti i colori, tra salitine asfalto ecc (me compreso!)
    Punto 7 tipico del classico tapascione
    Punto 8 vero, discutono piu sulle sensazioni provate, se si sono divertiti ecc

  444. Carissimo francesco, io sono una runner della categoria A.m…ovvero
    ad-minchiam… Mi si passi il termine! Corro da due mesucci scarsi dopo 22 anni di marlboro e nonostante brevi momenti ricchi di endorfine sono una beata schiappa! Combatto tra rantoli, chiazze violacee e polmoni intenti all’auto implosione… Quindi ti dico chi io penso siano i “forti”… Chiunque riesce a correre un’ora di seguito…senza fermarsi… Non importa se più o meno accessoriati (quello trovo sia un fatto di vanità!) Hai mai guardato i run-nonnetti correre? Niente garmin o musica o occhiale fico… Solo corsa, sudore e sorriso in faccia! Quelli sono i “veri” secondo me, atteggiamento umile e fatti! Buona corsa! Tra un anno ti aggiorno sui miei progressi… Sperando ce ne siano!
    😀

    • Anche secondo me i run-nonnetti sono di solito i più forti.
      Spero di diventare uno di loro, tra non molto 😉

      E comunque, anche chi si lascia alle spalle 22 anni “fumosi” per cominciare a correre è a suo modo molto forte. Continua così !!!

  445. Qualsiasi altra persona non sarebbe uscita neanche per un caffè, Francesco! Grandissimo, tosto e determinato come sempre… e la consueta gara da atleta vero!

  446. Caro Francesco, personalmente trovo la tua teoria degli “sconti” il miglior modo possibile per allenarsi con la bolla africana. Io la applico in corso d’opera in funzione dello stato di forma (forse meglio dire di salute…): nel caso di lavoro veloce provo a tenere il ritmo programmato il più a lungo possibile, salvo poi interrompere quando non ce la faccio più. Ovvero molto presto, talvolta a metà del lavoro.

  447. anche io cerco di limitare i danni con un passo piu lento cercadno di fare il lavoro come da tabella. non sempre ci si riesce pero

  448. Se poi al caldo si uniscono gli acciacchi…. domattina in teoria avrei in programma ripetute 10×1000
    Mi viene da ridere….

  449. Pubalgia e tendine d’Achille, un clima torrido e disumano e hai corso oltre 167 chilometri? La Marvel dovrebbe pensare ad un nuovo supereroe, SuperFoia, o qualcosa del genere…
    Complimenti, Francesco, non finisci mai di stupire!

  450. Pubalgia e tendinopatia, cosa vuoi che siano per SuperFoia? Hai una tempra incredibile, Francesco, riusciresti a fomentare anche un bradipo agli ultimi giorni di vita! E poi basta osservare quel pugno e quello slogan… non solo sopravviverai, ma quel paio di chiletti in più si trasformeranno in massa e a Carpi ci arriverai correndo, giusto per fare un pò di riscaldamento!

  451. In bocca al lupo per la tua nuova fatica letteraria, Francesco… che la penna scorra lieve ed ispirata come i chilometri delle mille gare e dei mille allenamenti.
    L’ennesima medaglia da portare a casa e, per questa volta, da esporre in libreria invece che nella ricchissima bacheca di grande atleta!

    • Andrea, sei – come al solito – troppo gentile.
      E comunque, il libro non sarà esposto in libreria in quanto pubblicato esclusivamente in formato e-Book. Ad ogni narcisismo c’è un limite 😉

  452. Mettiamola così, Francesco: dopo 3 anni di corsa per il mondo, qualche giorno di riposo era necessario… adesso il viaggio ricomincia!

    • E’ in situazioni come questa che diventa importante saper vedere il famoso bicchiere mezzo pieno

  453. Francesco, una notizia molto buona (TdA a posto) e una notizia meno buona (pubalgia)…in mezzo una voglia di tornare a correre e divertirti che trapela da ogni parola del post. Conoscendo la tua forza e il tuo spirito anche l’ultimo problema sarà presto soltanto un brutto ricordo. Altro che talloniere, sotto con il prossimo pettorale!

    • Grazie per l’incoraggiamento, Andrea.
      A volte verrebbe davvero voglia di lasciarsi prendere dalla logica del “ma chi me lo fa fare?” e mollare tutto. Ma poi prevale una voglia più forte: quella di correre! Si stringono i denti e si va avanti 🙂

  454. come ti capisco

  455. Andrà ed andrà alla grande, Francesco!
    P.S.
    Complimenti a Miki!

  456. Quanto vi invidio queste meravigliose tapasciate, Francesco! Divertenti e, perché no, allenanti… in definitiva direi molto godibili (adoro la polenta con salsiccia al sugo)!
    P.S.: Tu e Miki siete sempre più in forma!

  457. E ti sembra poco, Francesco? “C’è un’ape che si posa su un bottone di rosa: lo succhia e se ne va. Tutto sommato, la felicità è una piccola cosa.” E pensare che Trilussa non ha mai indossato un pettorale…
    Farai la solita, grande Maratona, vedrai! In bocca al lupo, SuperFoia!

  458. L’ennesima grande prova di bravura, forza, coraggio e saggezza, l’ennesima soddisfazione, l’ennesima medaglia… eccezionale, Francesco! Chiudere una Maratona senza preparazione e con qualche problema fisico è un’impresa da pochi, soprattutto con il tuo tempo. Complimenti, grandissimo!

    • Grazie per le belle parole, Andrea.
      Hai dimenticato la componente più importante: incoscienza 🙂

  459. grande Foia, non dire che non l’hai preparata, forse non canonicamente, ma 42 k non si finiscono senza un’adeguata preparazione e capacità di soffrire! sei eccezionale chiudere 12 k in simili condizioni neanche gli africani c’è la fanno. applausi

    • Grazie, Pier.
      Ma infatti ho scritto che la preparazione è stata inadeguata, non mancante.
      Non sono mica Filo… 😉

  460. Beh, che dire. Un’impresa!
    E l’ultimo paragrafo riassume pienamente il mio pensiero attuale sul tema maratona

    • Beh, direi che con le dovute proporzioni è un pensiero applicabile a tutte le distanze.
      Alla fina si tratta di decidere cosa è davvero importante, e comportarsi di conseguenza.