Feb 272011
 

zona30Oltre ad essere un numero sfenico ed un numero di Harshad, 30 è la distanza in Km coperta con l’allenamento di oggi. In realtà, ne avevo in programma 32 ma mi sono concesso un piccolo sconto. Come attenuante a mia discolpa, i postumi di un intenso turno 118 durato quasi 14 ore – dopo le quali ho ronfato fino alle 14:30 – e che mi ha lasciato in condizioni non ottimali per affrontare un lungo. In aggiunta a questo, un vento freddo e molto fastidioso che ha accompagnato la seconda metà dell’uscita, quando cioè ho invertito la rotta e sono tornato verso casa al km15.

A parte questo, nessun problema degno di nota: gambe ok, velocità di crociera a 6’20”, frequenza cardiaca… non lo so, visto che la fascia cardio mi è scivolata a livello panza dopo un paio di km e – non avendo voglia di riposizionarla prendendomi una bella dose di freddo – l’ho tolta definitivamente.

In sintesi: compitino portato a casa con la sufficienza e allenante più da un punto di vista psicologico che atletico, in vista di Roma.

E ora comincia il count-down…

Feb 242011
 

SyncroGuideIIDopo circa 200Km di rodaggio con le Pearl Izumi Syncro Guide II direi che è giunto il momento di un primo bilancio.

All’inizio mi erano sembrate molto (troppo) rigide, anche se non mi hanno mai dato problemi di vesciche o altro. Col passare dei Km, ho iniziato ad apprezzarle. Sono molto avvolgenti nel senso che il piede non balla lateralmente al loro interno (al contrario delle Adrenaline). Contrastano efficacemente il mio appoggio da pronatore medio-forte e non ho mai avuto problemi di ginocchia neanche dopo uscite da 30km. Anche la spinta è buona: sui ritmi ‘veloci’ (secondo i miei parametri) reagiscono molto bene portandomi a volte verso ritmi non pianificati, il che non è sempre un bene.

Abituato alle ‘sottilissime’ Asics, queste scarpe colpiscono per il fatto che siano particolarmente calde: anche nelle uscite con temperature sotto-zero, non ho mai avuto freddo ai piedi. Questo aspetto è un vantaggio in inverno, ma temo che nei mesi caldi dovrò cambiare modello.

In conclusione – anche considerando il fatto che le ho pagate solo 85€ in saldo – sono molto soddisfatto di questo acquisto e consiglio ai pronatori di considerare le Pearl Izumi come alternativa A4 alle solite marche.

Feb 232011
 

TRE_DURAMINGAE con la gara di domenica scorsa, fanno cinque!

Cinque gare consecutive nelle quali ho migliorato il mio record personale: 2 volte in maratona e 3 volte nella mezza. Il record sulla 42Km si è abbassato di 22′ in 8 mesi e quello sulla 21km di 8′ in 9 mesi. Ovviamente questi miglioramenti mi fanno molto piacere e sono fonte di grande motivazione, una specie di ‘droga da PB‘ che fa da potente stimolo alla mia attività podistica. Tuttavia, mi rendo conto che non è realistico aspettarsi un continuo ed indefinito miglioramento delle prestazioni poiché – nonostante io abbia ancora un certo margine dovuto alla breve esperienza – l’età avanza inesorabilmente. Non so per quanto tempo i miglioramenti ottenuti grazie al costante allenamento riusciranno a compensare il peggioramento dovuto all’inevitabile decadimento fisico. Sta di fatto che questa situazione di costante progressione prima o poi finirà: le prestazioni inizialmente si stabilizzeranno per poi cominciare a peggiorare.

Anche se tutto questo è perfettamente normale, comincio a chiedermi come reagirò all’immancabile declino. Riuscirò a mantenere le motivazioni che oggi mi spingono ad allenarmi regolarmente, anche in mancanza di risultati? Come reagirò quando verrà meno la droga da PB? In altre parole: riuscirò a correre ‘solo’ per il piacere di farlo? Non conosco la risposta… Ma forse il fatto stesso di pormi queste domande, è un pericoloso segno di invecchiamento, almeno psicologico.

Quindi, meglio smettere di pensarci  e…. continuare a correre!!!

Feb 202011
 

castello-di-cusago-anni-60Il castello é quello di Cusago, preso come simbolo dagli organizzatori della mezza omonima, che si é corsa oggi tra Vittuone, Cisliano e – appunto – Cusago. Le premesse non erano assolutamente delle migliori: reduce da una devastante influenza gastro-intestinale e con la simpatica compagnia di un risentimento al bicipite femorale da una settimana, mi ero riproposto di prendere questa gara con estrema calma e di usarla come allenamento per la maratona di Roma, stando molto attento a non farmi male in modo da poter fare il lungo in programma settimana prossima. E invece….

E invece è capitato ancor una volta che le gambe hanno avuto la meglio sul cervello. Così – forse esaltato dal pettorale da top-runner: mi hanno dato il n. 8!! – mi ritrovo a fianco di Luigi (amico di RunningForum) e partiamo a palla tenendo una media sotto i 5’/Km. Ogni tanto ci diciamo che siamo due incoscienti a tenere questa andatura, ma non rallentiamo. Il passaggio ai 10Km é a 49’20”, di poco sopra il mio personale sui 10000: pura follia! Arrivati a questo punto ci diciamo che visto che siamo in ballo tanto vale ballare e continuiamo a quel ritmo, almeno finché ce n’é. E a quanto pare ce n’é, visto che la media rimane sotto ai 5′ fino al 16Km. A quel punto però il mio compagno d’avventura comincia ad avere qualche problemino e accenna a rallentare. All’inizio lo incito, cercando di non far calare il ritmo visto che sarebbe un peccato sprecare quanto fatto fino a quel punto; quando però capisco che è vicino alla crisi, rallento un po’ cercando di ‘tirarlo’ comunque verso il suo PB. Alla fine arriveremo affiancati con un bel personale per entrambi: 1h47’12”

Bella gara, piattissima, ben organizzata e con la piacevole sorpresa di un pacco gara con maglia tecnica. Niente male per 15€. Unico appunto: la mancanza della rilevazione cronometrica intermedia. Peccato solo per la pioggia che ci ha accompagnati per 3/4 di gara. Viste le premesse, sono contentissimo di come é andata. Felicitá raddoppiata dall’aver aiutato un amico fare il suo PB e rafforzata dalla consapevolezza di avere ancora del margine.

E ora guardo a Roma con maggiore ottimismo !!

Continuando a navigare in questo sito, autorizzi l'utilizzo dei cookies. Maggiori dettagli

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi